il dibattito

2IL GOVERNO DEI PROFESSORI
Monti succhia il sangue agli italiani

e non pensa a mandar via i criminali
Quanto era meglio tenerci la nostra lira! Altro che entrata trionfale nell’euro! Quante umiliazioni... I sorrisi sarcastici colmi di ironia dei governi di Francia e Germania imposero la loro arroganza e supremazia sulla nostra debole economia. Non dimentichiamo che l’esoso debito dell’Italia è vecchio di almeno 35 anni. L’errore irresponsabile è di tutti i governi che si sono succeduti negli anni passati. Eccoti arrivato il «castigamatti» cioè l’onorevole Monti voluto «erroneamente» dal Capo dello Stato con Berlusconi, Bersani e Casini. Monti, professore della Bocconi assieme ad altri tecnici, al popolo italiano sembravano un toccasana, ma... subito si rivelarono dei Dracula per milioni di lavoratori e pensionati che dopo anni di lavoro, sacrifici e tribolazione si trovano la prima casa tassata in modo inconcepibile per debiti accumulati in molti anni da mediocri governi. Perché colpire il popolo italiano ingiustamente? Bersani e Casini volevano pagare l’Imu tutta assieme? Rendo merito al ministro Alfano che nel suo intervento convinse il governo perché l’Imu fosse pagato in tre volte. Striscia la Notizia, sono circa 25 anni che denuncia i governi per sprechi di miliardi e miliardi in «cattedrali nel deserto» inutilizzate da molti anni... Ospedali, scuole, palestre, autostrade ecc. ecc. così come diceva Totò «E io pago!». Onorevole Monti, lei pensa solo a tasse, ma... non una parola ho sentito che sul suolo italiano c’è da fare pulizia in riguardo ai migliaia di criminali e delinquenti, che in barba alla nostra «debole giustizia» notte dopo notte, giorno dopo giorno terrorizzano tutta la penisola con omicidi, assassinii, scippi, rapine violentando donne, mettendole sui marciapiedi, trafficando droga, armi. E la legge con giudici e magistrati cosa fa? Se vengono catturati costoro vengono puniti con qualche settimana di prigione poi vengono liberati, così si mettono a fare i soliti criminali sapendo che la giustizia italiana è un colabrodo. Così molti di costoro si intrufolarono in mezzo ai barconi di extracomunitari, così della nostra bella Italia ne hanno fatto un «bengodi».
Egregio Monti invece di succhiare sangue ai disperati italiani faccia fare un rastrellamento di criminali e li rispedisca ai rispettivi Paesi. Onorevole Monti a lei interessa rimpinguare le banche mettendo alla disperazione milioni di italiani. Voi professoroni vi siete mai chiesti perché manteniamo all’estero migliaia di soldati? Libano, Kosovo, Bosnia Erzegovina, Afghanistan. Miliardi e miliardi spesi inutilmente con continuo stillicidio di morti e feriti. Non una parola ho sentito da Monti per coloro che nella disperazione di non aver avuto sostegno dal governo si sono suicidati.
2VISIONI FUTURISTICHE
Se la fine del vecchio mondo

lascia posto agli uomini innocenti
Il vecchio mondo
declina alla sua fine
e io, che non gli sono più fedele,
esulto e la mente progetta.
Tremo per la natura:
per l’albero d’ulivo, al suo tronco
che regge il peso
della mia solitudine protetta.
Sian salvi gli alberi, i fiumi
e i fiori beati dei giardini
innocenti:
sia salvo il mare e la sua costa d’oro,
il profumo dei limoni e i limoni stessi
e la mimosa,
sian salvi tutti gli animali,
i pesci, anche gli squali
e, infine,
anche l’uomo sia salvo:
il buono, ma, ancor più, il cattivo
e che sia terrificato
da una specie - celestiale -
prova generale di tsunami,
catastrofe placebo,
su uno schermo
d’orrore, mai prima veduto
e che passi sulla retina,
sul cuore e la ragione,
come schiaffo di Dio -
da noi ben meritato
e ci lasci non cenere, ma uomini,
uomini veri - questa volta:
uomini innocenti.
Iris Giovannini
2IL FUNERALE DI UNA CITTÀ
Il 21 maggio 2012 Genova è morta:

chi non ha votato non versi lacrime
È mancata all’affetto dei suoi cari la città di Genova. Ne danno il triste annuncio tutti i genovesi di buona volontà, che si sono battuti inutilmente per frenare il declino irreversibile dell’amata paziente. La maggioranza degli elettori ha sempre sostenuto medici incapaci che, con terapie viziate da pregiudizi ideologici, hanno scientificamente vanificato per decenni qualsiasi ripresa, fiaccando la malata e portandola al decesso, avvenuto lunedì 21 maggio alle ore 15. La sinistra ha prontamente affidato alla Società di onoranze funebri «Marco Doria» l’incarico di organizzare le esequie. Tutti coloro che non hanno votato per puro disinteresse, impedendo di salvare la città agonizzante, sono invitati a non versare lacrime e a non lamentarsi. Genova è morta per colpa loro.
Ermanno Marini
2LA RABBIA DEI RESIDENTI
E ora il primo cittadino sgomberi

i nomadi davanti allo stadio Ferraris
Zingari davanti allo stadio Luigi Ferraris tra escrementi e panni appesi alle cancellate! Un copione che si ripete grazie alla incapacità di chi governa il Comune di Genova. La rabbia dei cittadini residenti e non davanti all’ennesimo lurido spettacolo. Ricordiamo al «novello» sindaco Marco Doria che vi è una legge europea che obbliga i Comuni a far risiedere i nomadi fuori dai confini delle città, ma questa legge pare che da nessuno venga presa in considerazione. Invitiamo il nuovo Sindaco a prendere provvedimenti per lo sgombero del campo nomadi nel più breve tempo possibile secondo la logica del «buon governo» della città, lui che si è fatto paladino durante la campagna elettorale. Se vedremo ritardi o negligenze allora saranno i nostri militanti, nella legalità, a intraprendere azioni per l’allontanamento dei Rom insieme ad azioni legali per il reato di omissione di atti d’ufficio. Mario Troviso
Coordinatore provinciale Forza Nuova Genova

Commenti