La Liguria rischia di deragliare e chiede aiuto alla Lombardia

La Liguria chiede aiuto alla Lombardia, la locomotiva d'Italia e non a caso lo fa proprio per migliorare il servizio dei treni. Quelli cosiddetti «del mare», ovvero tutti i convogli che dal 9 giugno, in concomitanza con il cambio di orario dei servizi regionali, partiranno da Milano verso la Liguria in direzione levante e ponente, nei giorni festivi e alcuni anche il sabato. L'accordo è stato siglato ieri mattina nella sede dell'assessorato ai trasporti della Regione Lombardia con la Regione Liguria. Presenti l'assessore regionale lombardo alle infrastrutture, Maurizio Del Tenno e l'assessore ai trasporti della Regione Liguria, Enrico Vesco, oltre ai tecnici.
Le due Regioni si sono accordate per mettere a disposizione congiuntamente le risorse economiche per mantenere attivi e migliorare i collegamenti tra la pianura e il mare in vista della stagione estiva. In pratica: dal 9 giugno, in concomitanza con il cambio orario dei servizi regionali, prenderanno il via 8 corse Milano - Liguria, sia di levante che di ponente, con la denominazione di «treni del mare» che circoleranno in tutti le giornate festive, alcuni anche al sabato, della prossima stagione estiva. Le corse trasporteranno circa 10.000 persone, ogni fine settimana, dirette dalla Lombardia alle spiagge liguri, con tempi di percorrenza concorrenziali rispetto alle autostrade. Gli 8 treni in questione partiranno alle 6.48 da Porta Garibaldi con arrivo alle 12.05 a Ventimiglia, alle 7.22 sempre da Porta Garibaldi e arrivo ad Albenga alle 11.33; alle 8.22 da Porta Garibaldi e arrivo alle 12.02 a Sestri Levante, alle 7.16 da Bergamo e arrivo a Ventimiglia alle 12.27 e ritorno da Ventimiglia alle 15.54 e arrivo a Milano Porta Garibaldi alle 21.04, da Albenga alle 18.56 e arrivo a Porta Garibaldi alle 22.39, da Monterosso alle 17.22 e arrivo a Porta Garibaldi alle 21.38 e dalle 18.16 da Ventimiglia e arrivo a Bergamo alle 23.42. «Il servizio - ha spiegato Enrico Vesco - è fondamentale per implementare la mobilità tra le due regioni e anche per gli indubbi vantaggi per l'utenza, oltre che per aumentare i flussi turistici verso la Liguria, soprattutto nei periodi dei ponti e nella stagione estiva alle porte». «Questo accordo - ha continuato l'assessore - vuole migliorare il servizio già esistente, anche in vista di una riorganizzazione della mobilità tra le Regioni Liguria e Lombardia e per favorire gli interscambi interregionali e rafforzare un sistema di collaborazione del Nord Italia».
«Si tratta di un servizio molto importante - ha confermato l'assessore Del Tenno -, in vista della stagione estiva, che Regione Lombardia ha voluto mantenere e sostenere. I treni di Trenord arriveranno fino al mare, garantendo un servizio aggiuntivo nel fine settimana per chi vuole raggiungere la Liguria. L'accordo sancito con la Regione Liguria è il primo passo di una più ampia collaborazione tra i due territori, per una mobilità che deve essere riorganizzata, non solo a livello locale, ma per tutte le regioni del Nord».

Autore

Commenti

Caricamento...