Giardino delle Erbe Il Giornale scrive Bernabò interroga e Tursi innaffia

Rimettere in sesto i giardini di piazza delle Erbe, riarsi dalla calura, spetta al Municipio: lo ricorda l’assessore comunale Elisabetta Corda, nella risposta all’interrogazione del consigliere Gianni Bernabò Brea (La Destra) che si era attivato dopo la segnalazione di un lettore del Giornale. Quest’ultimo, il signor Aurelio Ghio, residente in loco, aveva lamentato il degrado in cui versava l’area verde sulla piazza, ridotta a una «savana di stampo africano», e chiedeva interventi urgenti per ridare vita alla vegetazione. Del grido di dolore si era fatto interprete Bernabò Brea: «I residenti sono stati costretti addirittura a chiamare i vigili del fuoco per innaffiare i giardini, per ragioni di pubblica incolumità». Ieri la replica dell’assessore che ammette: «Ad agosto l’impianto automatico di irrigazione non ha avuto problemi di funzionamento e questo ha determinato un rapido deterioramento del verde. Ma successivamente l’area tecnica del Municipio Centro Est ha effettuato numerosi interventi di irrigazione che hanno consentito una pronta ripresa della vegetazione». È vero che l’area verde delle Erbe, all’interno della quale c’è l’asilo nido, è di competenza municipale, così come tutte le aree di pertinenza di edifici scolastici. Ma sia chiaro - conclude Elisabetta Corda - che «è il Municipio a dover provvedere alla manutenzione delle aree pubbliche attraverso un appalto».