La giunta già perde i pezzi: si cerca il sostituto di Boeri

Nessuna risposta. Anche il faccia a faccia che si è tenuto in serata a Palazzo Marino si è concluso con un nulla di fatto. Isindaco ha fatto alcune prorposte e l’assessore ora dovrà decidere. Il corto circuito tra Giuliano Pisapia e Stefano Boeri non sembra per nulla finito. E il sorriso del sindaco Giuliano Pisapia davanti alle telecamere del Tgr Rai alla domanda della giornalista non è per nulla rassicurante. Precisa e non certo inaspettata, visto quanto successo negli ultimi giorni. «Sindaco è recuperabile il rapporto con l’assessore Stefano Boeri?». Silenzio. E trapela che Pisapia sarebbe già alla ricerca di un sostituto per un Boeri che però non ha nessuna intenzione di lasciare. L’identikit dice ovviamente di un uomo del Pd o una personalità d’area con competenze specifiche su Cultura ed Expo.
E così il punto più esatto sulla situazione lo fa Rossana, nel profilo Facebook di Boeri. «Spiegaci, per favore. Siamo confusi!». La voce dell’innocenza che si leva da un elettorato di centrosinistra già in crisi dopo i grandi festeggiamenti di giugno e le adunate in piazza Duomo. La gioiosa macchina arancione s’è già ingrippata per le picconate dell’assessore ribelle. Non uno qualunque, ma il candidato scelto dal Pd per le primarie. E quello che alle elezioni ha fatto il botto, con quasi 13mila preferenze. Ora resta da vedere cosa succederà. Ma la sensazione è che non ci sarà da aspettare moltissimo.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti