La grande sfida il 14 novembre

Sabato 14 novembre, ore 15, stadio «Meazza»: sono luogo e ora dell’incontro tra Italia e Nuova Zelanda, primo dei tre test match che la nazionale italiana di rugby affronterà in questo inizio d’autunno. Il 21 novembre gli azzurri incontreranno il Sudafrica a Udine, il 28 novembre le Samoa Occidentali a Ascoli Piceno.
I «test match» sono la forma più tradizionale di incontro tra squadre nazionali, in uno sport che solo in tempi relativamente recenti ha introdotto una Coppa del Mondo. Il «test match» è la partita che misura la forza reciproca, senza assolutamente nulla di amichevole. Il solo fatto di venire ammessi a disputare un test match significa che si è considerati all’altezza dell’avversario. Per l’Italia, il primo «test» contro gli All Blacks risale al 1979, quando a Rovigo venne sconfitta 18-12: a tutt’oggi, rimane il risultato migliore mai ottenuto dagli azzurri contro i tutti-neri (mentre il record negativo è il 101-3 durante la Coppa del Mondo 1987).
Il rugby sbarca a San Siro per la seconda volta in assoluto (l’unico precedente è un remoto Italia-Romani) sfidando le preoccupazioni di Inter e Milan per l’incolumità del tappeto erboso. La prevendita ha superato le migliori aspettative: primo e secondo anello sono esauriti, restano disponibili circa 2000 biglietti al terzo.

Commenti

Grazie per il tuo commento