Fiera Milano

Grandi convention al MiCo

Il più grande polo congressuale d'Europa, gestito da Fiera Milano Congressi può ospitare fino a 18.000 persone. Architettura di forte impatto emotivo, dimensioni, flessibilità, comfort e tecnologie d’avanguardia i suoi punti di forza. Così Milano è una meta top per la convegnistica internazionale, ma non solo

Grandi convention al MiCo

Le sue forme avveniristiche e plastiche colpiscono subito l'attenzione, catturano lo sguardo e ne seguono le linee che si allungano verso i padiglioni di Fieramilanocity. A fianco Citylife, il nuovo quartiere dove svetteranno i tre grattacieli che segneranno il volto della Milano del futuro e guarda sempre più all'Europa e al mondo. E' il nuovo protagonista che si è affacciato sulla scena internazionale delle grandi convention: il Centro congressi di Milano MiCo, che ha debuttato il 7 maggio 2011 ospitando i congressi medico-scientifici internazionali European Congress of Clinical Microbiology and Infectious Diseases e International Congress of Chemotherapy. Ben 10mila i delegati provenienti da tutto il mondo che hanno partecipato ai lavori. L'inizio del cammino di questo importante polo di attrazione e business della metropoli.

Realizzato da Fondazione Fiera Milano con un investimento di 65 milioni di euro e gestito da Fiera Milano Congressi, il MiCo inserisce Milano nel ristretto club delle più prestigiose destinazioni congressuali europee, consentendole di affrontare ad armi pari i più agguerriti competitor sull'importante (e ricco) mercato delle grandi convention internazionali. E' infatti del maggior polo congressuale d’Europa, e la prima opera finanziata da privati già pronta in vista dell’Expo 2015: fino a 18.000 posti a sedere, un auditorium da 1.500 persone, una sala plenaria da circa 4.500 posti, 64 sale modulari da 20 a 2.000 posti, 54.000 metri quadrati espositivi a supporto. A cui si aggiungo la massima cura per il comfort dei servizi, servizi congressuali di assoluta eccellenza, la straordinaria funzionalità e flessibilità degli spazi. Davvero da "numero uno".
ll progetto, firmato dall’architetto Mario Bellini per gli esterni e dell’architetto Pierluigi Nicolin per l’organizzazione degli spazi interni, ha riconvertito a destinazione congressuale una parte della superficie espositiva non più utilizzata di Fiera Milano City integrandola con il preesistente Milano Convention Centre (MIC), che già era il più grande centro congressi italiano. Speciale attenzione è stata dedicata all’inserimento armonico del nuovo complesso nel tessuto urbanistico, interessato da un ampio intervento di riconversione, alla sua sostenibilità energetica e all’eccellenza architettonica, di grande originalità.

Per quanto riguarda gli interni, le sale meeting saranno caratterizzate da flessibilità, dotazioni tecnologiche di punta e omogeneità. Uno studio approfondito è stato condotto sull’illuminazione del complesso e sull’acustica dell’Auditorium, dotato di sedute fisse mentre la grande aula plenaria prevede la possibilità di rimuoverle all’occorrenza, in modo da ottenere un unico spazio.
Il centro completa l’offerta di Fiera Milano Congressi, cui fanno capo il centro congressi Stella Polare nel quartiere espositivo di Fiera Milano a Rho e il MoMeC - Montecitorio Meeting Center nel cuore di Roma.

"La scelta di triplicare il Centro – spiega Francesco Conci, direttore esecutivo di Fiera Milano Congressi - è nata dalle esigenze del mercato. Ci sono infatti congressi internazionali da oltre 10mila delegati per i quali, con il nuovo complesso, siamo ora in grado di proporci. E il progetto di ampliamento ha dato subito frutti, visto che abbiamo già in agenda eventi internazionali fino al 2017, con presenze che vanno da 5 a 20mila delegati. In effetti lo abbiamo pensato soprattutto per i congressi internazionali dai grandi numeri, ma abbiamo riscontrato anche un forte interesse da parte del settore corporate, che apprezza il suo design e l’elevato standard tecnologico che siamo in grado di offrire".

"Questa importante opera – dice Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano Spa, la controllante di Fiera Milano Congressi –  è destinata a divenire un motore di crescita per Milano e a consolidare il prestigio internazionale e la centralità della nostra città e di riflesso anche dell’Italia nel mercato globale della grande convegnistica, in primo luogo medico-scientifica. Inoltre, la nuova struttura congressuale si aggiunge ed integra all’offerta espositiva di Fiera Milano che gestisce uno tra i quartieri fieristici più grandi e strategici a livello internazionale".

MiCo-Milano Congressi: www.micmilano.it

Commenti