«Grm experience»: concerto per pc e amplificazione

Note create al computer, rimandate da un’orchestra di amplificatori legata a un sistema di altoparlanti, per creare un suono unico e sorprendente. È «Grm experience», domani alla Sapienza, concerto di chiusura della Iuc (Istituzione Universitaria dei Concerti) di tre fra i massimi esponenti della musica elettronica di oggi, Christian Fennesz, Mika Vainio e Christian Zanesi, per la prima volta insieme in Italia. Il progetto proporrà live l’esperimento creativo pubblicato nel 2004 per l’etichetta Signature di Bruno Letort, ideato dall’austriaco Fennesz, chitarrista e sound artist viennese, Vaino, dello storico duo finlandese dei Pan Sonic, e Zanesi, proveniente dal Groupe de Recherchers Musicales (Grm) di Parigi, tempio mondiale della musica elettronica, dove è nata la «musique concrete».
«Siamo tra le poche istituzioni che hanno un grande pubblico anche per i compositori contemporanei - spiega il compositore Nicola Sani, consulente artistico della Iuc. Sono d’accordo con Boulez quando dice che “la musica contemporanea non va nascosta nei programmi, ma esibita sfacciatamente”».

Commenti

Grazie per il tuo commento