Hermione in passerella: da strega a stilista "etica"

L'attrice Emma Watson lascia i panni dell'amica di Harry Potter per disegnare una collezione solidale. Sarà prodotta nel Sud-Est asiatico e sarà pronta nella primavera del 2010

Da strega a stilista, ma con in mente le buone cause. D'altronde Hermione, la compagna di Harry Potter, è coraggiosa e intraprendente per copione. Quindi Emma Watson, la giovane attrice che la interpreta sul grande schermo, ora tenta di mantenere alta la sua fama anche fuori dal set, dedicandosi alla moda etica. L'attrice inglese, protagonista di tutti gli episodi della saga, ha lasciato da parte la bacchetta e preso in mano la matita per disegnare una serie di modelli facili da indossare ma sexy, come li ha definiti chi ha già sbirciato i bozzetti. La prima collezione sarà pronta nella primavera del 2010 e sarà prodotta secondo le regole della moda solidale e nel rispetto dell'ambiente.
La bionda Emma ha appena cominciato l'università nel Rhode Island e ha già avuto esperienza nel campo della moda, ma come modella sulle passerelle inglesi. Ora ha spiegato così il suo nuovo impegno al quotidiano The Guardian: «Mi affascina l'idea di usare la moda come strumento per alleviare la povertà e penso che il mio aiuto possa fare la differenza». Così gli abiti firmati Hermione saranno realizzati in Bangladesh, India e Nepal, per sostenere le comunità e le economie locali, in collaborazione con l'associazione People Tree. «Sono convinta che i ragazzi come me stiano diventando sempre più consapevoli dei problemi umanitari ed ambientali che circondano la moda» ha spiegato Emma-Hermione. E visto che è una strega, e anche abile, forse bisognerà fidarsi delle sue doti profetiche.