I giovani del Pdl tra pallanuoto, pm anti-Battisti e solidarietà

Roma Non solo dibattiti ad «Atreju». Ieri - dopo l’intervento del premier - sono stati premiati, per mano del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Rocco Crimi, il ct Sandro Campagna e gli atleti del Settebello, la nazionale italiana di pallanuoto campione del mondo ai recenti giochi di Shanghai. Oggi, invece, l’omaggio degli organizzatori della manifestazione verrà tributato al magistrato brasiliano Walter Filho, protagonista della battaglia per l’estradizione di Cesare Battisti. Ma non solo. Nei giorni della festa, i ragazzi della Giovane Italia raccoglieranno fondi a sostegno di «Una casa per Luca», progetto promosso dall’Associazione Nazionale Alpini per realizzare una casa priva di barriere architettoniche per Luca Barisonzi, nostro alpino ferito gravemente in Afghanistan il 18 gennaio scorso e rimasto paralizzato. Tre, infine, le mostre presenti alla kermesse: la prima dedicata alle «Anime che bruciano», per raccontare le vite avventurose di chi ha fatto l’Italia; la seconda il consueto «pantheon» dei giovani del Pdl; la terza dedicata agli «anti-italiani illustri».

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento