I neurologi illustrano l'epilessia nelle scuole

Sono oltre 500mila le persone che soffrono di epilessia in Italia e, per oltre la metà, si tratta di bambini e adolescenti: un esercito silenzioso di giovani che, ogni giorno, si trova ad affrontare i problemi legati alla scuola, alla socializzazione, alla malattia in generale. Per questo motivo la Lega italiana contro l'Epilessia(Lice) ha promosso, in occasione della XII Giornata Nazionale per l'Epilessia, un progetto di informazione nelle scuole primarie di tutta Italia.
Neurologi , in appositi incontri formativi, hanno illustrato la patologia, i sintomi, l'approccio al bambino a 700 insegnanti di oltre 150 scuole elementari. La campagna ha visto la partecipazione di circa 15mila bambini. Oltre alla finalità informativa, il progetto ha previsto un'indagine tra gli insegnanti che hanno detto di conoscere la malattia, na solo vagamente (41%), per un'esperienza personale (25%) per aver assistito ad una crisi epilettica (47%) o in classe (25%). Le conoscenze riguardo la prevalenza della malattia e le sue cause sono molto carenti, tra le più segnalate vi sono quelle genetiche ( 55% ), solo il 30% ritiene che ci siano possibilità di guarigione. Oggi si celebra la Giornata Nazionale per l'Epilessia 2013, con iniziative in tutta Italia della Lice.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento