I «rieccoli»: ritorna De Michelis

Toh, guarda chi si rivede: Gianni De Michelis. Sì, proprio lui, l’ex ministro degli Esteri e vicepremier dell’era craxiana tra fine Anni Ottanta e primi Anni Novanta. Però non ditegli che ritorna alla politica attiva, si arrabbierebbe. Ritorna sì, ma a modo suo, discreto, dietro le quinte. E come ha anticipato Italia Oggi sarà il consigliere sulle riforme che darà una mano a Brunetta (guardacaso suo ex compagno di partito ai tempi del Garofano) al ministero della Pubblica amministrazione.
L’incarico sarà ufficializzato nei prossimi giorni ma De Michelis si aggira nelle stanze di Palazzo Vidoni già da un paio di settimane. De Michelis non è l’unico ritorno; da qualche tempo altri due big della Prima Repubblica hanno ripreso a frequentare il giro che conta: l’ex pluriministro dc Enzo Scotti, oggi sottosegretario alla Farnesina, e l’altro dc, Paolo Cirino Pomicino, in forza a Palazzo Chigi come presidente del «Comitato tecnico scientifico per il controllo strategico delle amministrazioni dello Stato».

Commenti

Grazie per il tuo commento