Immatricolazioni giù: ad aprile Fiat cala del 27%

Ad aprile le nuove immatricolazioni delle auto nell’Unione Europea sono tornate a scendere dopo dieci mesi di rialzi: il calo rispetto allo stesso mese del 2009 è del -7,4%. Il Lingotto vede scendere la sua quota di mercato di oltre due punti, dal 9,8% di un anno fa al 7,7%

Immatricolazioni giù: ad aprile Fiat cala del 27%

Roma - Ad aprile le nuove immatricolazioni delle auto nell’Unione Europea sono tornate a scendere dopo dieci mesi di rialzi: il calo rispetto allo stesso mese del 2009 è del -7,4% a 1.134.701 unità, con una brusca inversione di tendenza dopo il + 10,8% (per 1.637.478 immatricolazioni) messo a segno a marzo. È quanto emerge dai dati comunicati dall’Associazione dei costruttori europei (Acea).

Crollano le immatricolazioni Sul mercato italiano il calo è stato del 15,7 per cento con 159.971 unità immatricolate rispetto alle 189.661 dello stesso mese del 2009. Nonostante il calo di aprile - che sconta gli effetti a livello interno ed europeo della fine degli incentivi governativi - il primo quadrimestre si chiude con un aumento del 4,8% sullo stesso periodo dell’anno precedente mentre rispetto al primo quadrimestre 2008 il calo è dell’11,6%. Se ai dati Ue (cui mancano le immatricolazioni di Malta e Cipro, poco rilevanti tuttavia a livello globale) si aggiungono quelle degli Stati Efta il calo di aprile passa al 6,9% con 1.171.044 unità immatricolate mentre l’aumento nel trimestre è del 5,2% a 4.941.153 unità. Quanto ai singoli mercati, i cali più sensibili - a livello di volume - si registrano in Germania (- 31,7% a 259.414 unità, con una perdita di 120 mila vetture sullìaprile 2009) e Italia (-15,7%, con 159.971 unità, con una perdita di 30 mila vetture). In ripresa invece le immatricolazioni in Francia (+1,9%), Gran Bretagna (+11,5%), Belgio (+20,3%) e Spagna (+39,3%) sono salite.

Il brand Fiat In aprile il brand Fiat ha immatricolato poco meno di 72mila, per una quota del 6,1% (era l’8 per cento), mentre nel primo quadrimestre del 2010, il marchio ha venduto 336 mila vetture, con una quota del 6,8%. Ancora una volta la Panda si conferma la vettura più venduta del segmento A, con una quota del 18% in aprile e del 17,7% nel progressivo annuo. La seconda vettura più venduta del segmento A in Europa è la 500, con il 12,75% in aprile e il 12% nel quadrimestre. Le immatricolazioni di Lancia in aprile sono state quasi 9.200 per una quota dello 0,8%. Nel progressivo annuo le vetture vendute dal brand sono state 42.800, il 10,6% in più rispetto allo scorso anno, per una quota che cresce di 0,1 punti percentuali, attestandosi allo 0,9%. Infine, il marchio Alfa Romeo ha immatricolato in aprile 7.700 vetture, per una quota dello 0,7%. Nel quadrimestre, il brand ha venduto 34.500 e anche in questo caso la quota si attesta allo 0,7%.

Commenti