Inter-Bayern, nerazzurri in finale anche contro i numeri

Cifre e curiosità della finale di Madrid: i tedeschi sono in vantaggio 2-1 (con un pari) negli scontri diretti con i nerazzurri. È la terza finale di coppa Campioni tra una squadra italiana e una tedesca e finora è andata bene all'Amburgo e al Borussia (sempre sulla Juve)

Inter-Bayern, nerazzurri in finale anche contro i numeri

Inter e Bayern giocano la 55ª finale di coppa dei Campioni domani a Madrid. L'Inter ci ritorna dopo 38 anni (nel '72 perse con l'Ajax 2-0) mentre i tedeschi la riconquistano nove anni dopo la vittoria sul Valencia ai rigori del 2001 a San Siro.
E' la 24ª finale che vede in campo una squadra italiana (nel 2003 furono addirittura due, Milan e Juve), è la 14ª per una squadra tedesca, ma è solamente la terza che oppone una squadra italiana ad una tedesca. E i due precedenti non portano fortuna ai nostri colori: Amburgo-Juventus 1-0 nell'83 e Borussia-Juventus 3-1 nel '97.
Anche i precedenti tra Inter e Bayern vedono in vantaggio i tedeschi, seppur di poco. Quattro gli incroci tra le due squadre con 2 vittorie bavaresi, una milanese e un pari.
La prima sfida è in coppa uefa nel 1988-89 ed è un confronto rocambolesco perchè l'Inter va a vincere l'andata a Monaco per 2-0 con i gol di Serena (60') e Berti (71'): il Bayern allenato da Heynkens giocava con Aumann, Nachtweih, Pflugler, Grahammer, Augenthaler, Dorfner, Kogl, Reuter (Ekstroem), Wohlfarth, Thon, Wegmann. L'Inter del Trap rispondeva con Zenga, Bergomi, B.Baresi, Brehme, Ferri, Verdelli, Bianchi, Berti, Matteoli, Matthäus e Serena.
Al ritorno a Milano però succede l'incredibile: segna Wolfarth (33'), raddoppia Augenthaler (38') e Wegmann fa tris (40'). Allo scadere del primo tempo accorcia Serena, ma l'assalto nerazzurro nella ripresa resterà vano e i tedeschi passeranno il turno. L'Inter giocava con Zenga, Bergomi, Baresi, Brehme (Rocco), Ferri, Verdelli, Bianchi, Berti, Matteoli (Morello), Matthäus e Serena. Il Bayern schierava Aumann, Nachtweih, Pflugler, Grahammer, Augenthaler, Dorfner, Wegmann (Eck), Reuter, Wohlfarth, Thon (Kogl) ed Ekstroem.
Passano 18 anni e le due squadre si ritrovano a San Siro nella prima fase della Champions 2006-07. E il Bayern vince ancora a Milano 2-0 con i gol di Pizarro (81') e Podolski (90'). È l'Inter di Mancini e gioca con Julio Cesar, Maicon, Cordoba, Materazzi, Grosso, Zanetti, Dacourt, Stankovic (Solari), Figo (Kily Gonzalez), Ibrahimovic, Crespo (Adriano). Il Bayer è invece in campo con Kahn, Sagnol, Lucio (oggi in nerazzurro), Van Buyten, Lahm, Salihamidzic (Scholl), Van Bommel, Ottl, Schweinsteiger, Pizarro (Podolski) e Makaay; allenatore Magath.
Il ritorno all'Allianz Arena finisce 1-1 con le reti di Makaay (62') e Vieira (90'). Queste le formazioni in campo. Bayern: Kahn, Sagnol, Lucio, Van Boyten, Lahm, salihamidzic (Deisler), Van Bommel (Demichelis), Ottl, Schweinsteiger, Pizarro, Makaay (Santa Cruz). Allenatore: Magath. Inter: Toldo, Maicon, Andreolli, Samuel, Maxwell, Zanetti, Vieira, Solari (Grosso), Figo (Recoba), Kily Gonzalez, Ibrahimovic (Crespo). Allenatore: Mancini.
Ma domani sera sarà un'altra storia.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti