Allarme governo Usa: c'è una falla su explorer Insidie dalla Rete

Internet Explorer a rischio: è l'allarme lanciato dalla Microsoft, che ha rintracciato una falla all'interno del browser. Facile occasione per i cyber criminali di rubare dati sensibili agli utenti. «Chi attacca con successo sfruttando il difetto può acquisire gli stessi diritti dell'utilizzatore, assumendo anche il possibile intero controllo del sistema. Potrebbe anche essere in grado di installare programmi o creare nuovi account», avverte Microsoft. Il difetto riguarda le versioni 6-11 di Internet Explorer. A peggiorare la situazione, la cessazione dell'assistenza tecnica da parte di Microsoft per i sistemi operativi Windows Xp: i computer che hanno ancora installato Xp (il 25% in tutto il mondo), non ricevono più, dallo scorso 8 aprile, aggiornamenti da Microsoft e sono ad elevato rischio di minacce.
A tal proposito, il dipartimento Usa alla Sicurezza Interna ha invitato le amministrazioni governative ad usare browser alternativi a Internet Explorer finché la Microsoft non avrà posto rimedio al buco.

Commenti