Arriva la scossa a Padova

Padova violenta? Qualcuno sa già cosa servirebbe. Una bella... scossa. Del resto Maurizio Saia, già assessore alla Sicurezza del comune veneto, l'appellativo di «sceriffo» se lo porta dietro da tempo. Adesso però, per risolvere l'emergenza sicurezza il fan numero uno della tolleranza zero firmata Rudolph Giuliani a New York, ha una soluzione all'americana che non manca già di suscitare un vespaio di polemiche. «Sono indispensabili le pistole elettriche, in uso alla polizia statunitense. La scossa elettrica stordisce e immobilizza soggetti altrimenti ingovernabili e pericolosi». La proposta-provocazione dell'ex senatore Pdl poi passato a Futuro e Libertà e ora passato armi e bagagli con Coesione nazionale, è arrivata dopo l'ennesima rissa avvenuta in pieno centro per cui Saia attacca duramente l'ex sindaco e attuale ministro allo Sviluppo economico, Flavio Zanonato. «Dieci anni di cura Zanonato hanno messo in ginocchio Padova – tuona l'ex senatore – il Comune scappa dai propri compiti».

Caricamento...

Commenti

Caricamento...