Autonomia differenziata, Mattarella ha firmato la legge. Salvini: "Grande opportunità da Nord a Sud"

La firma di Sergio Mattarella alla legge sull'autonomia sancisce il via libera definitivo. Esultano la Lega e Luca Zaia, pronto ad agire

Autonomia differenziata, Mattarella ha firmato la legge. Salvini: "Grande opportunità da Nord a Sud"
00:00 00:00

L'ultimo passaggio sull'autonomia differenziata si è compiuto nella giornata di oggi, con la promulgazione della legge quadro da parte del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. "Avanti con l'Autonomia, una grande opportunità di crescita e sviluppo per l'Italia intera, da Nord a Sud", ha dichiarato Matteo Salvini, vicepremier e leader della Lega, a seguito della firma del capo dello Stato. Il progetto dell'autonomia è uno di quelli sui quali il Carroccio ha spinto maggiormente e ora l'ultimo passaggio sancisce una vittoria su tutta la linea.

"Il Presidente Mattarella, dopo solo una settimana dall’approvazione dell’Aula, ha promulgato la legge sull’Autonomia differenziata. Sono così smentite, in un solo atto, settimane di bugie e di strumentalizzazioni", ha dichiarato il deputato della Lega Alberto Stefani, relatore dell’Autonomia alla Camera e presidente della bicamerale per l’attuazione del federalismo fiscale. "La legge è costituzionale e cambierà il nostro Paese. Grazie Presidente: viva l’autonomia, viva il Veneto", ha concluso. Ed è proprio il governatore del Veneto, Luca Zaia, uno dei primi a esultare per la firma del presidente Mattarella.

"Dopo il 19 giugno anche il 26 giugno diventa una data storica", ha dichiarato il governatore della Regione che più di tutte ha spinto per raggiungere questo risultato. "Appena sarà pubblicata in Gazzetta ufficiale avvieremo le trattative per chiedere le materie previste in Costituzione", ha concluso Zaia. Il presidente del Piemonte, Alberto Cirio, ha parlato della firma a margine della presentazione della nuova giunta: "La Costituzione, che a me piace molto in tutti i suoi aspetti, dice che quando una Regione può chiedere maggiori margini di autonomia lo può fare".

Ma parole di soddisfazione sono arrivate anche da Maurizio Gasparri, presidente dei senatori di Forza Italia: "Il Festival sulla menzogna della sinistra non finisce mai. 'La legge sull'autonomia spacca l'Italià. Non è vero. 'Mattarella non firmera'. Non firmerà".

E poi, Gasparri aggiunge: "Adesso che cosa diranno dopo aver invocato anche piazzale Loreto per la Meloni?". Il presidente dei senatori ha poi concluso: "Si rilassino un po' e ci ostacolino di meno nell'azione di buon governo che stiamo svolgendo come centrodestra".

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Accedi
ilGiornale.it Logo Ricarica