"Mai con i 5 stelle". E invece a Foggia Calenda corre proprio con i grillini

A Foggia, nelal città di Conte, Calenda sostiene il candidato sindaco grillino con il Pd

"Mai con i 5 stelle". E invece a Foggia Calenda corre proprio con i grillini
00:00 00:00

Lo aveva detto a più riprese Carlo Calendamai con i 5 stelle” e invece proprio a Foggia, la città di Giuseppe Conte, Azione ha deciso di scendere in campo in coalizione col campo largo pd e 5stelle. E lo farà a sostegno del candidato sindaco che hanno scelto a tavolino, firmando un contratto, personalmente Giuseppe Conte e Michele Emiliano. E a tal proposito ricordiamo anche le parole di Calenda “mai con Emiliano”.

Il 30 agosto il presidente M5S Giuseppe Conte ha comunicato di aver sottoscritto l'intesa col governatore pugliese Michele Emiliano (che ricordiamo per decisione di Corte Costituzionale e Csm non può partecipare a vita di partito, e invece sigla addirittura accordi elettorali con l’ex premier Giuseppe Conte) per Maria Aida Episcopo quale candidata sindaca del campo largo progressista.

I 5 stelle infatti avevano dato l'aut aut alla coalizione sulla propria candidata, “Ora abbiamo vinto questa battaglia, c'è da vincere quella più importante nelle urne” aveva detto detto l’europarlamentare foggiano Mario Furore agli attivisti grillini annunciando il via libera definitivo in favore della dirigente dell'Ufficio scolastico Provinciale Maria Aida Episcopo. Mentre infatti il Partito Democratico spingeva per un proprio candito, Marcello Salvatori, i 5 stelle avevano detto “o la nostra Episcopo o salta il campo largo”. Che tra l'altro era gia stata assessore del sindaco del Pd Mongelli.

La stessa cosa è accaduta a Brindisi, dove i grillini avevano imposto che il pd sostenesse il loro candidato Roberto Fusco come conditio sine qua non per andare insieme in colazione. E il Pd, pur di allearsi con i 5 stelle, aveva accettato, scaricando il sindaco uscente che aveva sostenuto in consiglio comunale fino a 5 minuti prima: Riccardo Rossi. Che si è candidato ugualmente sostenuto da verdi e sinistra. La differenza a Brindisi è che lì però Azione ha sostenuto il candidato del centrodestra, Giuseppe Marchionna, che ha vinto le elezioni diventando sindaco. Esponente di forza Italia, come il candidato scelto dal centrodestra a Foggia: Raffaele di Mauro, già capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale. Che ora sfiderà la candidata del campo largo Episcopo, insieme ad altri 5 candidati sindaco.

A decidere della presenza di Azione in coalizione con Conte ed Emiliano sarà stato sicuramente Sergio Clemente, esponente calendiano a Foggia e segretario d’aula di

maggioranza in consiglio regionale. Di fatto quindi Azione in coalizione con pd e 5 stelle in Puglia c’era gia. Eppure Calenda continua a dire “mai con i 5 stelle”. Mentre raccoglie con loro le firme per il salario minimo.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica