Berlusconi: "Fini mi tradì perché voleva fare il premier"

Il Cav svela i motivi che spinsero Fini a lasciare il Pdl e tradire gli elettori: "Se ne andò dietro la promessa di diventare premier di una maggioranza di centrosinistra"

"Avendo avuto una maggioranza sempre più risicata per il passaggio, acquistato dalla sinistra di alcuni nostri parlamentari a sinistra, ed essendo rimasti con due parlamentari di maggioranza abbiamo ritenuto di lasciare per un governo tecnico. Per senso di responsabilità e amor di patria ci siamo dimessi. Abbiamo sbagliato ma con il senno di poi sono piene le fosse".

"Lo spread non è colpa del mio governo"

Così Silvio Berlusconi torna a parlare, ospite di Italia domanda su Canale 5, della fine del suo governo. Una fine causata da una "tempesta perfetta", ma "non c’era nessun problema di governo italiano" sia sulla crisi economica che sullo spread, è stata "una febbre finanziaria. Quel che è successo con la febbre del mercato finanziario non è dipeso dal mio governo così come l’andamento dello spread non dipende dai governi. Ci sono tanti fattori che sono intervenuti come ad esempio la debolezza dell’euro". 

"Fini mi tradì perché voleva fare il premier"

Poi torna a sparare bordate contro il presidente della Camera: "Fini se ne andò per fondare un piccolissimo partito, che raggiunge a malapena l’uno per cento. Un suicidio politico, dietro la promessa di diventare premier di una maggioranza di centrosinistra".

"Casini ha una bella faccia tosta"

"Casini è coerente su una cosa: l’attenzione alla famiglia. Tanto è vero che nelle sua liste ha messo in lista cognati, generi, nuore...Ha una bella faccia tosta. Se non sono riuscito a fare tante cose devo dire grazie a lui e a Follini. Per la famiglia abbiamo fatto detrazioni importanti per quelle numerose e per quelle con disabili.  Monti ha deluso tutti perché essendo a suo dire portatore di rinnovamento si va ad alleare con Casini e Fini che da trent’anni sono in Parlamento", ha affermato l'ex presidente del Consiglio.

"Monti ha portato alla recessione"

Il leader del Pdl ha poi criticato il governo Monti che "ha applicato acriticamente quella politica del rigore a una economia che non era in crescita: l'ha portata dentro una spirale recessiva pericolosa.  La politica di procedere all’aumento delle tasse ha portato ansia e paura nelle famiglie: al di là della tredicesima succhiata dallo Stato per pagare l’Imu, quella politica ha determinato un fattore psicologico che riduce i consumi, con una spirale negativa. Il governo Monti ha agito con maggiori poteri di quello fascista. Ha usato il decreto legge anche per cose ordinarie".

Il Cavaliere ha poi ripercorso le sue apparizioni televisive riferendosi soprattutto alla spolverata alla sedia di Travaglio, al cartellone in testa al giornalista dell’Espresso? "Io sono così, giocoso, ottimista e allegro. Dico le cose che devo dire ma con senso dell’umorismo e ironia", ha detto Berlusconi.

Nessuna battuta sulla Merkel

Che poi ha negato di aver fatto la famosa battuta sulla Merkel che gli è stata attribuita. "Quella battuta non è vera. Non ho mai fatto una battuta così né verso la Merkel né altre signore. Ho grande rispetto verso l’altra metà del cielo". Per il leader del Pdl, "l’acredine della Merkel è semplicemente causata dai tanti no che ho detto nei Consigli europei a politiche che potevano essere favorevoli per la Germania ma non per l’Italia e per altri Paesi: come ad esempio quando si pensò all’Autorithy per le banche europee o alla Tobin tax".

"Lettera della Bce fu una imposizione"

Per quanto riguarda la lettera della Bce, "fu una imposizione della Bce che, chiamata a intervenire sui mercati finanziari per acquistare titoli e fermare la salita degli interessi, ci disse invece di andare al pareggio di bilancio nel 2014 di farlo nel 2013 con un atto di buona volontà". Berlusconi è poi tornato sul capitolo dei rapporti con l'Europa. "Al tavolo dei Consigli di Capo di Stato e di governo c’erano ex sindacalisti e professionisti della politica. Io ero quello con maggiore esperienza che veniva dalla trincea del lavoro e con 20 anni di esperienza da presidente del Consiglio. Ero il più capace, il più pericoloso e il più bravo negli interventi. Molti di questi signori aprivano la paginetta che gli avevano preparato e leggevano. Io non mai letto paginetta, ho tutto qui", ha affermato il Cavaliere facendo il segno di toccarsi la fronte.

"Abbassare l'Irap e ripartire dalle imprese"

Il Cavaliere ha poi proposta la ricetta per uscire "dalla spirale recessiva in cui il governo Monti ci ha cacciato": "Ci si deve tirar su le maniche e lavorare duro partendo dal supporto all’ impresa. Senza impresa non c’è ripresa. Riduzione del carico fiscale; abbassare l'Irap, togliere di mezzo tutti i vincoli della burocrazia che sono una camicia di forza per le imprese, a partire dai controlli ex ante. E poi ridare il credito alle imprese. Non c’è altra possibilità che un intervento diretto dello Stato. Faccia un passo avanti; si crei un triangolo impresa-banche-governo, e il governo garantisca i crediti delle banche". Secondo l'ex premier "nel giro di cinque anni se il governo avesse il potere potremmo arrivare a meno 10% di spese e cioè meno 80 miliardi con un risparmio progressivo di 16 miliardi all’anno. Se il governo avesse gli strumenti quei soldi servirebbero a ridurre l’Irap su lavoro e poi si aumenterebbero gli
aiuti alle famiglie
".

"Immorale evadere le tasse"

"È gravissimo evadere, è una cosa assolutamente immorale, troppe volte mi si è accusato di non aver detto cose pesanti contro chi evade, ma quando lo Stato chiede al cittadino troppi soldi rispetto a quanto guadagna, con un’aliquota oltre il 40% sente dentro di sé che è un furto o addirittura una rapina, ciò non lo giustifica se evade, ma si sente autogiustificato a non pagare. È una cosa che non si può accettare, ma lo stato deve pesare di meno sui cittadini", ha spiegato il Cavaliere. Che poi ha rivendicato di "non aver mai aumentato la pressione fiscale. Mai messo le mani nelle tasse dei cittadini. Noi abbiamo lasciato la pressione al 42,6% e il governo Monti è arrivato a 44,7%. I governi di centrosinistra hanno avuto mediamente la pressione fiscale superiore di
un punto rispetto ai nostri. Non è che la pressione fiscale si abbassi con bacchetta magica, bisogna ridurre le spese dello Stato
".

"Marchionne è una persona seria"

"Marchionne? Ho grande stima, è una persona seria. Credo abbia assolutamente la possibilità e l’intenzione di mantenere la produzione della Fiat in
Italia. Gli faccio gli auguri in un momento difficile per la Fiat affinché possa provvedere a nuovi modelli anche per il mercato di tutto il mondo", ha detto Berlusconi.

"Candidatura di Ingroia? Mi vengono i brividi alla schiena"

La candidatura di Antonio Ingroia "mi dà fastidio in tutti i modi e mi vengono i brividi alla schiena a pensare che ha fatto le indagini più delicate, come quelle sul rapporto tra stato e mafia, e le faceva con una testa di estrema sinistra. Ha manifestato l’adesione ad una ideologia rivoluzionaria di sinistra incompatibile con il suo ruolo".

"Dell'Utri? Temo gli chiederemo un sacrificio"

"Il mio spirito garantista e la conoscenza di una persona straordinaria che in Marcello Dell’Utri vede un padre di famiglia, un credente convinto, uomo di cultura, bibliofilo numero uno in Italia, dotato di qualità umane e morali che ha tutto per essere messo in lista. Decideremo domani o dopo le
nostre liste ma temo che dovremo chiedere un grande sacrificio perché una sua candidatura porterebbe su di noi critiche di chi, come la sinistra, profitterebbe di queste presenze"
, ha detto Berlusconi.

"In Mali mi asterrei da qualunque intervento"

"Mi asterrei in questo momento da qualunque intervento. L’Italia ha già dato nei Balcani, in Iraq, Afghanistan. Questa particolare azione non ci vede in alcun modo coinvolti e la Francia ha tutte le disponibilità necessarie", ha concluso Berlusconi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Mareia2012

Ven, 18/01/2013 - 22:08

Voglio essere la prima a postare per congratularmi con Berlusconi per la sua performance in tv , dai Silvio tira innanz

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Ven, 18/01/2013 - 22:14

E adesso che sappiamo che la famosa battuta non è farina del suo sacco tutti i seguaci che l'hanno adottata come faranno?.. minchia che serietà argomentativa...

squasisquasis

Ven, 18/01/2013 - 22:15

Forza Silvio, continua così che sti rossi del cavolo li mandiamo a casa per l'ennesima volta

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 18/01/2013 - 22:31

Fini ha dimostrato troppe volte di essere un cretino. La carica di premier ce l'aveva già in tasca, ma la sua dabbenaggine accompagnata dall'invidia e dalla gelosia l'ha premiato a dovere, mandandolo nella polvere a mendicare.

ferdinando55

Ven, 18/01/2013 - 22:41

Brava Mareia2012, hai fatto bene a postare in anticipo, prima che una miriade di sinistri ignoranti e rosiconi, mossi solo dal loro odio politico e di classe, insozzino il forum con il loro lerciume. Purtroppo gli "ignorantoni" di sinistra odiano il Cav e lo vorrebbero eliminare con qualsiasi mezzo (in particolare con la giustizia deviata), ma se proprio volevano che si ritirasse avevano a disposizione uno strumento assolutamente semplice: sostenere Renzi e il rinnovamento che lo stesso voleva apportare nelle fila della sinistra, ma loro no, subito a seguire Bersani, D'Alema, la Bindi, la CGL con la Camusso in testa, in una parola la rovina dell'Italia. Ora che la speranza Renzi si è dissolta non resta che sperare, per il bene del Paese, che Berlusconi ce la faccia anche stavolta, diversamente l'asse Bersani-Monti porterà alla totale disfatta della nostra amata Patria.

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Ven, 18/01/2013 - 22:41

SILVIO, nessuno parla chiaro come te! Avrai anche 76 anni, ma nessuno è più lucido di te! Tieni lontani i Traditori e AVANTI A TUTTA FORZA!!!

handy13

Ven, 18/01/2013 - 22:42

...mamma mia,...ancora con sta storia di cambiare la Costituzione..!!!!!...BASTAAA.....è monotono sempre le stesse cose irrealizzabili,....a Bersani va bene,...a Monti va bene,...e lui si adatti a fare quello che può fare con questa Costituzione...mi consenta...è di una noia impossibile,..cambi qualcosa....

motomec74

Ven, 18/01/2013 - 22:45

ma quando mai, litigarono per il più futile dei problemi, come al solito lontano dal popolo e da chi li circonda, fu un invito mancato a una cena da berlusconi dove fini venne escluso.non dimentichiamo noi cittadini!

maxmello

Ven, 18/01/2013 - 22:55

Fini con il centro sinistra?? Anzi leader del centro sinistra?? Per dirla come il suo avvocato pagato da noi...ma va là va là va là. E' la migliore del 2013, per ora.

rikkà

Ven, 18/01/2013 - 23:22

Ė chiaro che a fini non è mai importato dell'opinione d chi lo ha votato ma solo della sua poltrona e dei suoi privilegi. Io non lo voterò mai più, mi pento di averlo fatto per 15 anni.......trovarselo premier di sinistra è il massimo del vomito che posso immaginare.....

giuseppebr

Ven, 18/01/2013 - 23:25

SILVIO, AVANTI TUTTA, DAI CHE CE LA FACCIAMO1

al59ma63

Ven, 18/01/2013 - 23:34

SILVIO e' semplicemente il n.1, senza dubbi alcuni, se l'obiettivita' fosse virtu' di tutti avrebbe ben oltre quel 51% che vorrebbe, la chiarezza dello spiegare le cose, la semplicita' con cui si vogliono far capire anche all' ultimo. Un grosso VERGOGNATEVI per la stampa sudicia ed immonda che lo ha denigrato in occasione della famosa telefonata ad Erdogan che fece attendere la Merkel, e si e' visto chiaramente il suo cenno alla cancelliera della telefonata di vitale importanza per la quale ritardava. FORZA PRESIDENTE!!

Giovanmario

Ven, 18/01/2013 - 23:40

e così claudio sardo non è riuscito nemmeno questa sera a mettere in difficoltà il nostro presidente.. e sì che sperava vivamente di essere l'unico a far perdere le staffe al cavaliere costringendolo ad abbandonare lo studio.. quando nemmeno santoro c'è riuscito.. peccato.. still plays!

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 18/01/2013 - 23:58

Perfetto condivido tutto,ci avrei aggiunto di tasca mia che i francesotti le castagne se le levassero dal fuoco da soli, al massimo potrebbero avere aiuti dai kartoffeln, oltre alla logistica ci mettessero un paio di SS.

roliboni258

Sab, 19/01/2013 - 00:13

avanti Berlusca,piu' ti processano piu' ti voto

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 19/01/2013 - 00:37

E' risultato evidente a tutti che la manovra di Fini era suggerita da chi voleva tagliare le gambe a Berlusconi. Che sia stato l'utile idiota della sinistra lo dimostra il trattamento ricevuto dalle toghe rosse in merito alla scandalosa storia di Montecarlo. ORA LO HANNO MOLLATO E LUI SI ILLUDE DI ESSERE ANCORA IN POLITICA..

itinusa

Sab, 19/01/2013 - 00:50

Forza Silvio che bersanov fa la fine di occhetto e Monti quella di Martinazzoli!!!!!!

Tullo

Sab, 19/01/2013 - 01:03

sempre stato elettore di sinistra oggi ho deciso di votare la PDL Silvio devi fare tutto ciò che prometti e invito tutti i miei ex compagni a farlo così non può avere alibi a me basta che lasci il 75% di tasse nella mia toscana saluti

luigi cambiati

Sab, 19/01/2013 - 03:02

fini non e' nemmeno premier in casa sua.

Accademico

Sab, 19/01/2013 - 03:19

Un Berlusconi a tutto campo ieri sera a Italia Domanda. Un Berlusconi lucido, sincero, pragmatico. Ha dimostrato ancora una volta di avere concretamente le capacità di far ripartire l'Italia. Lunga vita al Presidente!

ESILIATO

Sab, 19/01/2013 - 05:08

FINI ovvero il BADOGLIO del ventesimo secolo......

paspas

Sab, 19/01/2013 - 05:47

Non capisco Berlusconi che accusa di di faccia tosta, di tradimenti tutti gli altri.Gli propongo di AUTOPROCLAMARSI SANTO.

pierogrott

Sab, 19/01/2013 - 07:12

Ha ragione zio Silvio ,fai di tutto di mandare a casa tutti sti rossi di mer....

antoniociotto

Sab, 19/01/2013 - 07:48

credo che non è proprio così, fini non se le sentita di dire tutta la verità sulla casa di montecarlo. avrebbe duvuto chiedere scusa e dimettersi da presidente della camera. ma per fare ciò occorre onestà politica ed intellettuale e non avere altri scheletri nell'armadio. il suo passato sta li a dimostrare che non disdegna la roba di altri anche se suoi amici.

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 19/01/2013 - 07:55

FINI TRADIREBBE CHIUNQUE PUR DI FARE DA PREMIER

Ritratto di manasse

manasse

Sab, 19/01/2013 - 08:06

per capire chi sono i detrattori senza idee di Berlusconi basta seguiren le giravolte che fanno,rigormortis/bersanov hanno sempre detto che le tasse IMU in primis non si toccano tutti i ricchi devono pagare di più assumere senza pagare tasse per un periodo tot e lavoro nero,ADESSO controordine compagni bisogna abbassare bisogna assumere ecc fanno proprie le idee di BERLUSCONI salvo riempirlo di improperi,se gli elettori di sx capissero cosa dicono e pensano i loro leader invece del voto li prenderebbere a calci in culo

Silviovimangiatutti

Sab, 19/01/2013 - 08:16

Quest'uomo è più convincente, più comunicativo e più abile che nel '94 !!!!!!!!! Lascia basiti riscontrare su YOUTUBE quanto ODIO nei suoi confronti sia disseminato tra la gente di sinistra (soprattutto nei giovani con meno di 30 anni), basta vedere i commenti dei filmati che lo riguardano. Colpevolizzano un Premier per tutte le loro frustrazioni e fallimenti senza accettare che sono loro stessi la causa della situazione in cui si trovano nelle loro vite.

Mareia2012

Sab, 19/01/2013 - 08:22

Per oltre un anno ci volevano far credere che per colpa del governo Berlusconi stavamo sul baratro che eravamo secondi alla Grecia che il debito degli altri erano in regola e ora sappiamo benissimo che erano lel banche ad avere il mal di pancia e a causa loro ci ritroviamo in questa situazione abbiamo bisogno di pulizia e chiarezza il futuro non sarà facile le aziende dovranno nuovamente rinnovarsi sperando che le banche aprano nuovamente ai finanziamenti e qui a mio avviso sta il nocciolo della nostra economia e con una dimunuzione della pressione fiscale forse potremo uscirne e quindi forza Silvio riportaci in carreggiata

ric42

Sab, 19/01/2013 - 08:24

Sig. Presidente, sono dell'idea che dopo tre mesi dopo l'insediamento del governo monti(scrivo di proposito il cognome con lettera minuscola)il PDL daccordo con la Lega (che è sempre stata contraria, avessimo tolto la spina, saremo andati alle elezioni vincendo a mani basse.Ora la cosa è un po' più difficile, ma forza lo stesso Presidente!

Ritratto di sergio.stagnaro

sergio.stagnaro

Sab, 19/01/2013 - 08:26

Caro Silvio, hai letto il mio Post su La Voce di SS www.sergiostagnaro.wordpress.com, "Caro Silvio Berlusconi, ecco il mio Patto con i Candidati". Sapessi quanto è stato apprezzato! Mi domando perché voi litigiosi politici le rivelazioni le fate solo "in punto di trapasso", cioè in occasione di Elezioni.

Cristina Ulcigrai

Sab, 19/01/2013 - 09:15

Bella l'intervista di ieri sera,complimenti a Silvio Berlusconi;penso anche io che Fini tradì Silvio perchè voleva diventare Premier.In quanto all'argomento famiglia,è risaputo che il governo di Silvio B.ha sempre fatto molto per valorizzare la famiglia e i figli(la Chiesa lo ha sempre riconosciuto).Un saluto Cristina.

antoniociotto

Sab, 19/01/2013 - 09:20

credo non sia così caro silvio. il motivo è per la famosa casa di montecarlo. avrebbe dovuto chiedere scusa e dimettersi da presidente della camera. ma non poteva farlo perchè fini ha altri scheletri nell'armadio e per tenerli nascosti doveva uscire dalla maggioranza di governo come richiesto dai pm. il tempo sarà galantuomo.

Ritratto di micuomo

micuomo

Sab, 19/01/2013 - 10:17

TUTTO OK:adelante.

pierogrott

Sab, 19/01/2013 - 10:29

Copsa cosa il grande fini voleva fare il premier? ma se non è buono a fare il politico secondo me fini poteva fare solo l'aitante contadino (senza offesa per la categoria che forse non lo meriterebbe neanche.Fini, monti,bersani e casini a questi quattro bisognerebbero prenotare per il prossimo volo su marte e cosi' li togliamo davanti ai co......ni

pierogrott

Sab, 19/01/2013 - 10:53

Se io avessi dei soldi da spendere prenoterei alla nasa dei posti in piedi per monti bersani fini e casini(che hanno fatto già abbastanza casini nella loro vita politioca )per il prossimo (quanto prima) volo per Marte e spediremmo i fantastici quattro per marte ma senza ritorno.

onurb

Sab, 19/01/2013 - 11:00

mina2612. Non è vero che Fini è stato un cretino: è solo stato l'utile idiota per la sinistra. Direi più idiota che utile.

Ritratto di garipoli

garipoli

Sab, 19/01/2013 - 11:07

paura eh ? di mettere i commenti critici sul vostro padrone !! SERVI !

che ve pijasse

Sab, 19/01/2013 - 11:13

quante balle che spara, non ha limiti, bisogna riconoscere che a balle è imbattibile, per ogni cosa, che una balla apropriata

onurb

Sab, 19/01/2013 - 11:13

handy13. Anche quando la lega parlava di federalismo i fessacchiotti come lei sbuffavano annoiati, ma ora tutti lo hanno adottato nei loro programmi e ne hanno compreso l'intrinseca utilità. Se poi non riesce a comprendere che una costituzione nata più di 60 anni fa è da rivedere nella seconda parte, vuol dire che proprio non c'è con la testa. All'epoca in cui fu formulata la costituzione, tanto per dirne una, le guerre venivano dichiarate con lettera che l'ambasciatore dello stato dichiarante consegnava al ministro degli esteri. Da allora non c'è più stata una dichiarazione di guerra, ma di guerre ne sono state combattute più di 500. Ancora, non esistevano i computer e la finanza viaggiava alla velocità dei treni, che non erano ancora TAV. Oggi, la finanza in un nanosecondo può mettere in ginocchio una nazione. E lei è ancora convinto che per rendere operativa una misura indispensabile per la sopravvivenza dello stato è necessario passare attraverso l'iter stabilito da una costituzione obsoleta. Complimenti.

onurb

Sab, 19/01/2013 - 11:23

La settimana scorsa, dopo l'intervento di Berlusconi a Servizio Pubblico, qualcuno aveva parlato di politica cabarettistica. Ieri, invece, a Italia Domanda il leader del PDL ha avuto un comportamento ben diverso. Apprezzo Berlusconi anche per questa sua innata capacità di adeguarsi all'ambiente: se l'ambiente e le persone sono seri, fa la persona seria; se l'ambiente è da cabaret, sa fare anche l'attotre comico.

piserik

Sab, 19/01/2013 - 11:39

Berlusconi ha trasformato la politica in spettacolo. D'altra parte, la sua cultura è questa: Grande Fratello, Uomini&Donne, reality show a gogò. Preferisco politici noiosi ma illuminati e onesti. E voi?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 19/01/2013 - 12:06

Sciaquinbersani e quello che tirava i fili insieme a fini per far cadere il governo Berlusconi infatti nell,affare Montecarlo sciaquibersani ha chiuso tutti é 2 occhi; lui che era solito a chiedere le dimissioni di berlusconi nell,affare Montecarlo ha fatto finta che questo non esistesse anzi i suoi Chef della Magistratura hanno ricambiato il favore a fini é hanno insabbiato l,affare di Montecarloin un giorno!. Bersani e solo un pupazzo nele mani di Debenedetti e della Magistratura, infatti dei banditi del PDPCI che hanno rubato Miliardi di euro nessuno di questi viene processato, anche il benefattore numero 1 del PDPCI é stato premiato con i Miliardi dello sfascio della Olivetti che questo "signore" si é portato in Svizzera, e questa gente vorrebbe guidare l,italia? allora e meglio dichiarare Bancarotta subito!.

Ritratto di gpdimonderose

gpdimonderose

Sab, 19/01/2013 - 15:15

spreadontology.... spread-ontology....

maurizio.fiorelli

Sab, 19/01/2013 - 18:23

"Senza impresa non c'è ripresa".In quattro parole ha riassunto il problema dell'Italia.È anche un'ottimo slogan elettorale.

Giovanmario

Sab, 19/01/2013 - 23:10

caro cavaliere.. l'avevamo capito anche noi che fini voleva sin dalla nascita del pdl.. farti fuori per papparsi tutto il partito.. ma è rimasto impigliato nella sua stessa rete.. come un merluzzo