Bocchino ha ceduto ad Alfano il marchio "Nuovo Centrodestra"

Il nome era stato registrato nel 2011 da Italo Bocchino, che l'ha donato agli scissionisti

Bocchino ha ceduto ad Alfano il marchio "Nuovo Centrodestra"

Titolare dal 2011 del marchio del partito Nuovo Centrodestra, Italo Bocchino ha ceduto ieri il simbolo ad Angelino Alfano, che potrà ora utilizzarlo per il suo nuovo gruppo.

L'ex capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia aveva registrato il nome all'Ufficio marchi e brevetti del Ministero dello Sviluppo economico nel maggio di due anni fa. A riverlarlo un articolo pubblicato due settimane fa da Repubblica.

Una nota emessa dall'ufficio stampa del nuovo partito degli alfaniani ha chiarito che il marchio è stato donato gratuitamente da Bocchino, levando un impiccio burocratico agli ex Pdl.

Ironizzando, Daniela Santanchè ha commentato la cessione gratuita del marchio Nuovo Centrodestra come un modo "per evitare il pagamento delle imposte". Ha poi aggiunto che, se il simbolo era stato riservato per Fini, il passaggio è stato "da padre in figlio".

Commenti