La Boldrini insiste: "La crisi rende carnefici le vittime"

"L'emergenza lavoro fa sì che la vittima diventi carnefice, come purtroppo e' successo nei giorni scorsi davanti a Palazzo Chigi"

La Boldrini insiste: "La crisi rende carnefici le vittime"

Nel giorno del Primo Maggio il presidente della Camera Laura Boldrini torna a parlare della crisi economica e delle sue conseguenze. Con un evidente riferimento alla sparatoria di domenica scorsa davanti a Montecitorio. "L'emergenza lavoro" fa sì che "la vittima diventi carnefice, come purtroppo e' successo nei giorni scorsi davanti a Palazzo Chigi". Queste le parole del presidente della Camera, Laura Boldrini, auspicando dal governo "risposte tempestive all'emergenza delle emergenze". Poi il presidente della Camera ha precisato su Facebook le sue posizioni sul caso Preiti: "Nel giorno del Primo maggio il pensiero va al brigadiere Giuseppe Giangrande, gravemente ferito sul lavoro, ed a sua figlia Martina, che tornerò presto a trovare. Il lavoro, oggi più che mai, è la madre di tutte emergenze - aggiunge Boldrini - a cui la politica è tenuta a dare soluzioni. La grave crisi economica che colpisce il nostro Paese mette a dura prova tutti, specialmente chi nel futuro non vede speranza. In alcuni casi, la disperazione porta a gesti estremi ed inaccettabili, contro se stessi e contro altri.
Riconoscerlo - sottolinea il presidente della Camera - non vuole essere in alcun modo una giustificazione alla violenza, che va con forza condannata perché non può mai essere mai una risposta"

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento