Cade l'ultimo tabù: Vito Crimi a Porta a Porta

Il capogruppo del Movimento 5 Stelle, questa sera, concederà un'intervista di quindici minuti a Bruno Vespa

Il capogruppo del M5S al Senato Vito Crimi
Il capogruppo del M5S al Senato Vito Crimi

La perdità della verginità. Alla fine è caduto anche l'ultimo tabù. Loro, quelli che odiano i giornalisti e che dovevano schivare le ospitate nei talk show, vanno a Porta Porta. Vito Crimi, capogruppo interinale al Senato del Movimento 5 Stelle, questa sera farà capolino nel più famoso dei salotti televisivi. Un'intervista di quindici minuti. Ma il portato simbolico è molto più ampio. Fino a qualche mese fa chi osava offrirsi alle telecamere veniva messo frettolosamente alla porta (chiedere a Federica Salsi). Beppe Grillo, nella sua reprimenda, spiegava ai suoi discepoli cosa accade a chi si sottopone ai talk show: “Seduto in poltroncine a schiera, accomunato ai falsari della verità, agli imbonitori di partito, ai diffamatori di professione, devastato dagli applausi a comando di claque prezzolate. Soggetto, bersaglio consapevole ben pettinato alla bisogna che porge il lato migliore del proprio profilo alla morbosa attenzione di cameraman che ti inquadrano implacabili se annuisci quando enuncia le sue soluzioni un qualunquemente stronzo”

Non è ancora dato sapere se vedremo il senatore a cinque stelle slombato sulle candide poltrone in pelle che hanno ospitato i lombi di centinaia di politici o se il contributo video arriverà dall'esterno. Poco conta. I grillini si accomodano alla corte del tanto vituperato (da loro) Bruno Vespa. Quella di Crimi è stata una decisione sofferta, ma alla fine la tentazione di affacciarsi in quella che molti definiscono la "terza camera" è stata più forte della paura di finire vittima degli strali di Grillo. In un primo momento il capogruppo grillino aveva declinato l'invito. Poi il ripensamento. Ciak si gira. Sulle note di Via col vento vanno in onada anche i grillini. Proprio oggi Swg ha diffuso un sondaggio che deve aver creato qualche malumore tra i grillini: per il 43 per cento degli italiani sono dei politici come tutti gli altri. E come tutti gli altri vanno a Porta a Porta. Cosa dirà questa volta Beppe Grillo? Al momento sul blog del comico tutto tace.

Commenti