Interni

"Trascinato a una festa sotto un nubifragio". Lo sfogo di Calenda su Facebook

Carlo Calenda si è sfogato sulla sua pagina Facebook per essere stato trascinato dalla moglie a una festa quando su Roma c’era un nubifragio

"Trascinato a una festa sotto un nubifragio". Lo sfogo di Calenda su Facebook

Carlo Calenda si è sfogato sulla sua pagina Facebook per essere stato trascinato dalla moglie a una festa quando su Roma c’era un nubifragio. Alla fine è arrivato alla serata fradicio e con la coroncina d’oro zuppa di acqua. Sì, perché il tema della festa erano l’oro e il nero. Come si legge nel post che il leader di Azione ha pubblicato sul social accompagnato da tanto di fotografia per spiegare il problema e non lasciare spazio a dubbi, questo accade “quando tua moglie Violante ti trascina ad una festa in tema oro e nero. E decidi di andarci in motorino perché non si trovano i taxi e incappi in un nubifragio con una ridicola corona di alloro che hai fregato a tua figlia, perché non entri più nello smoking. Solo trent’anni insieme salvano il matrimonio”.

Non è la prima volta

Calenda ha voluto raccontare in prima persona il retroscena di quella immagine in cui si vede il povero marito poco prima di arrivare all’appuntamento, probabilmente con conoscenti e amici, ai quali si è presentato in quelle condizioni. Del resto non è la prima volta che l’ex ministro condivide con i suoi follower momenti di vita privata in cui fa entrare anche la moglie. Lo scorso agosto la consorte aveva dovuto spiegare in un video alla sua dolce metà come si fa una lavatrice, con tutte le indicazioni per lavare gli indumenti, quali programmi utilizzare e quanto detersivo mettere nell’elettrodomestico.

Il politico aveva poi postato il video su Instagram e lo aveva anche commentato cercando di ironizzare: “Uno cerca di convincere gli italiani che saprebbe governare il paese. Poi arriva tua moglie e dopo averti spiegato venti volte come funziona la lavatrice, ti manda un video perché non si fida. Crozza salvami tu". In quella occasione non tutti gli utenti avevano però apprezzato e anzi qualcuno lo aveva attaccato accusandolo di sessismo.

Il consiglio

Anche nell’ultima foto, quella della coroncina di alloro dorata e fradicia sulla testa, non sono mancati i commenti da parte di followers alquanto increduli. C’è stato anche un utente che ha preso la palla al balzo per suggerire a qualcuno del suo staff di togliergli le password dei social: “Ma come si fa a pubblicare una foto del genere e pretendere di essere un leader politico credibile per il Paese? Una pessima scelta di comunicazione praticamente sotto ogni punto di vista, senza considerare che diventerà un meme con cui deriderla per anni come il volo di Di Maio da Nennella. Serve con urgenza un filtro a freddo: qualcuno dello staff che gli tolga le password dei social e approvi tutti i post prima di pubblicarli”. Luca Bizzarri direbbe: “Non hanno un amico”.

Commenti