Compagni che licenziano: a casa 42 dipendenti Prc

I lavoratori inferociti chiamano i carabinieri e accusano: "Non ci hanno ricevuti". Ferrero: "Questione non politica. Incontro saltato per colpa dei sindacati"

Passata la festa del Primo maggio, il lavoro non è più materia privilegiata per i politici. Almeno per quelli di Rifondazione Comunista. I dirigenti di via del Policlinico, sede della direzione nazionale, non hanno pensato fosse importante o necessario avvertire 42 dipendenti che il loro rapporto di lavoro era praticamente risolto.

Dopo tre anni e sette mesi passati in cassa integrazione a zero ore (con scadenza proprio a fine aprile), questi impiegati e tecnici della direzione nazionale non hanno ricevuto alcuna informazione. Né lettere, né telegrammi. Nulla di nulla. Quindi hanno pensato di tornare in ufficio, se non per lavorare, quanto meno per avere notizie e spiegazioni. Ma si sono sentiti dire soltanto che il loro rapporto di lavoro era da considerarsi concluso e che non c'era altro da dire (o da fare). Hanno anche chiamato i carabinieri - a quanto riporta il sito Huffington Post, che ha tirato fuori la storia - e poi chiesto un incontro con Paolo Ferrero (che di Rifondazione comunista è il segretario), il quale, però, non li ha ricevuti considerando il loro problema come «tecnico» e non «politico». Il sito di informazione riporta in calce all'articolo anche la lettera con la quale i 42 cassaintegrati del partito non solo rendono pubblico il loro calvario ma annunciano di ricorrere a tutti i mezzi a loro disposizione (tribunale compreso) per tutelare i propri diritti. Intanto la protesta monta e il passaparola di lavoratori e simpatizzanti costringe il segretario a un intervento pubblico sulla vicenda.

Ed è così che Ferrero approfitta della vetrina di Facebook per fornire la sua versione. In buona sostanza il segretario di Rifondazione ricorda che il 30 aprile scorso è saltato all'ultimo momento un incontro con i sindacati e i vertici del partito per discutere proprio del futuro di questi cassintegrati. E il 30 aprile era l'ultimo giorno nel quale i lavoratori erano coperti dalla Cig. «L'incontro è stato fatto saltare - dice Ferrero - dalle organizzazioni sindacali e così si è rimasti in sospeso e il 2 maggio è successo un gran casino (di cui mi scuso) che sarebbe stato risolto se ci fosse stato l'incontro sindacale». Però nelle due lettere (quella dei lavoratori e quella del segretario) a emergere è proprio lo scontro politico.

Ferrero ricorda la crisi economica micidiale, dovuta ovviamente al calo dei consensi di Rifondazione comunista. «Il partito nel 2008 aveva 160 dipendenti - spiega il segretario su Facebook - ma in seguito alla sconfitta alle elezioni del 2008 più nessun parlamentare e a seguire più nessun finanziamento pubblico. Visto che le tessere degli iscritti e delle iscritte a Rifondazione bastano appena a pagare affitti e mutui delle sedi periferiche, volantini e manifesti, non era possibile garantire lo stipendio a 160 persone». I lavoratori dal canto loro replicano: «Abbiamo proposto di mettere a reddito le sedi e di trasformare il nostro lavoro in fornitura di servizi per iniziare un processo di trasformazione prima di tutto politica di un partito ormai fuori dal parlamento». Proposta che, visti gli eventi, si intuisce respinta dagli uffici di via del Policlinico.

Commenti

canaletto

Dom, 05/05/2013 - 08:40

FIDATEVI DEI COMUNISTI. VI ASSUMONO E VI MANDANO A CASA CON UN CALCIO NEL SEDERE, E DOVREBBERO RAPPRESENTARE I LAVORATORI????????????? AH AH AH AH

enricotartagni

Dom, 05/05/2013 - 08:53

brutta gente i comunisti pronti a tradirti e ve lo dice Toni e cuntadè. Non è mai dico mai colpa loro, sempre degli altri che sono tutti deficienti mentre loro i comunisti non lo sono, vero Pasi Guido?

sanma66

Dom, 05/05/2013 - 08:57

Ben venuti nel mondo reale.... Sembra che casa loro succede esattamente quello per cui normalmente scendono in piazza.... "Predica bene e razzola male". Ovviamente sono con i lavoratori.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Dom, 05/05/2013 - 08:57

ma cosa credevano i 42 dipendenti di essere alla fiat ? , cari miei avete usufruito per ben 3 anni della cassa integrazione , ed in quel periodo non avete trovato nemmeno un posto in agricoltura ? e non vi vergognate ?

fiducioso

Dom, 05/05/2013 - 09:04

Ma non si autodefiniscono i "difensori" dei lavoratori?

Ritratto di manasse

manasse

Dom, 05/05/2013 - 09:07

se licenziano loro(comunisti)la colpa è del sindacato se a licenziare è un normale imprenditore o artigiano allora è colpevole di lesa maestà nei confronti sia dei lavoratori sia dei sindacati

Ritratto di dido

dido

Dom, 05/05/2013 - 09:09

Quando il capitalismo imperava ed era strenuamente combattuto, i soldi giravano alla grande. Ora, che la crisi sta soffocando il capitalismo, anche i comunisti duri e puri piangono, anzi di più!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/05/2013 - 09:11

ecco cosa succede a fidarsi dei comunisti :-)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/05/2013 - 09:15

cornuti e mazziati!!! :-)))) ricordo ancora le parole di diliberto all'indomani della sconfitta elettorale del 2006: "faremo una opposizione intransigente". così dissero, ma dimenticarono un particolare: il loro partito era tagliato fuori dallo sbarramento del 4 % :-) hai voglia ad ascoltarli....

J.J.R

Dom, 05/05/2013 - 09:19

canaletto: i fascisti invece evadono le tasse, assumono in nero e a volte usano il manganello...dopo averti licenziato.

enricotartagni

Dom, 05/05/2013 - 09:20

Questi traditori di comunisti (in questa categoria compresi quelli del pd che non sono della democrazia cristiana)nel 1993 con Tangentopoli di Di Pietro Antonio hanno tradito i Lavoratori di Ravenna della Calcestruzzi Spa e della Ferruzzi concertandosi di nascosto a noi Lavoratori col maligno e malefico e mefitico Cuccia Enrico di Mediobanca! maledetti comunisti che nel mentre ci prendevate in giro battendoci le vigliacche vostre manine sulle spalle facendoci coraggio ve la intedevate con i pddroni! Dovete morire tutti adesso! Vigliacchi e vili!

swiller

Dom, 05/05/2013 - 09:26

Loro possono gli altri no sono solo gentaglia.

libertà primo amore

Dom, 05/05/2013 - 09:29

Hanno ragione i compagni: padroni sfruttatori in combutta coi sindacati! Castro li avrebbe solo affamati, mai licenziati! Meditiamo gente libera ... meditiamo ...

giovanni PERINCIOLO

Dom, 05/05/2013 - 09:36

Toh, una volta di più credevo che fosse colpa di Berlusconi! Invece no! i lavoratori non sono tutti uguali, molto più semplicemente ai dipendenti dei SINDACATI e dei partiti politici non si applica lo Statuto dei Lavoratori e, come se non bastasse, tre o quattro anni fa hanno fatto passare una legge che in caso di licenziamento il giudice NON PUO' farli reintegrare! Stesso trattamento che per la Fiat, vero camusso, landini, ferrero e trinariciuti vari di lungo corso??? Se osiamo definrvi buffoni e parassiti e affamatori del popolo allo stesso modo in cui voi "lodate" Marchionne spero non ve la prendiate troppo!

Ritratto di Baliano

Baliano

Dom, 05/05/2013 - 09:36

E perché cosa fece la CGIL qualche tempo fa? -- I Komunisti predicano il paradiso dei Lavoratori, ma alla prima occasione li mandano all'inferno. Per questo non si chiamano "Comunardi", ma Komunisti: Quel che è mio, è mio. Quello degli altri, pure. -- Viva la revolucion dei ciarlatani. --------------

vince50_19

Dom, 05/05/2013 - 09:41

E no ragazzi, su Ferrero non si può! Lui è quello che anni addietro aveva proposto con Amato (artro bbono) l'autocertificazione per gli immigrati, suoi nuonvi fans.. Meno male che non andò in porto! La faccia tosta di questi soggetti è veramente "encomiabile"! Adesso salterà fuori qualcuno che vorrà giocare a guelfi contro ghibellini ma non importa perchè altro non sann fare. Questo episodio rimane lì, incastonato in queste fulgide giornate primaverili..

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 05/05/2013 - 09:41

Le parole dei kompagni sono sempre belle e buone ma alla luce dei fatti sono solo fandonie.Ma c'è chi ci crede.

Ritratto di scepen

scepen

Dom, 05/05/2013 - 09:48

barbara.2000 Dom, 05/05/2013 - 08:57 ma cosa credevano i 42 dipendenti di essere alla fiat ? , cari miei avete usufruito per ben 3 anni della cassa integrazione , ed in quel periodo non avete trovato nemmeno un posto in agricoltura ? e non vi vergognate ? concordo,probabilmente bastavano i cappellini, bandiere striscioni e pranzo al scacco,pagati dalle quote sindacali di operai

mariolino50

Dom, 05/05/2013 - 09:52

Quando si eliminano milioni di voti validi poi succedono anche queste cose, tutti compreso il pd hanno voluto la famosa teoria del voto utile invece della rappresentanza in base al numero,e senza quattrini non si và da nessuna parte.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Dom, 05/05/2013 - 09:52

E sempre siano lodati quel cogli la prima mela che li ha votati.

Ritratto di marcello.sanna

marcello.sanna

Dom, 05/05/2013 - 09:55

PARASSITI ROSSI Abituati a vivere di sussidi, contributi e cassa integrazione pagate col pubblico denaro. Vi siete mangiati l'Italia e gli Italiani vi hanno ripagato CACCIANDOVI DAL PARLAMENTO. Non con la violenza ma col voto. FATE SCHIFO ALLA NAZIONE ! Andè à laurà, barbùn !

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 05/05/2013 - 09:56

E poi senti gente che dice che bisogna votare per i comunisti perche' difendono i lavoratori. Sono i peggiori nemici dei lavoratori, un partito criminale.

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 05/05/2013 - 09:57

i commmenti qui sono sempre di grande livello culturale.

odifrep

Dom, 05/05/2013 - 10:01

E' l'inizio di una guerra fratricida......bandiere rosse in campo e via all'attacco....

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 05/05/2013 - 10:03

Sono contento, così i compagni licenziati imparano a fidarsi dei comunisti. La stessa cosa vale per i sindacalisti che se ne fregano dei propri dipendenti al punto che molti di loro sono assunti addirittura in nero. Sino a quando in Italia avranno ancora voce sindacalisti e comunisti la miseria resterà sempre dietro la porta e la Libertà sempre in pericolo.

Triatec

Dom, 05/05/2013 - 10:04

Tipico comportamento da comunista. Amano tanto i poveri che li creano anche dove non ci sono!

terzino

Dom, 05/05/2013 - 10:05

Facile scaricare le colpe sugli altri, come al solito.

LUCIO DECIO

Dom, 05/05/2013 - 10:08

jjr ma lo sei o ci fai duro a morire,eh?

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 05/05/2013 - 10:22

Solo un comunista puo lavorare per i comunisti.Questi si saranno risvegliati , almeno sapranno cosa sia veramente il comunismo reale.

semprecontrario

Dom, 05/05/2013 - 10:23

ma come il premio nobel nostrano non si scandalizza? santoro che fai? la fai una trasmissione televisiva in merito? gardner non strombazzi? lucia annunziata, e' presentabile li PRC? bersani lo smacchi il giaguaro? adesso tutti zitti vero?

Massimo Bocci

Dom, 05/05/2013 - 10:23

Come non c'è l'hanno messi sul gobbo, come le migliaia di ex funzionari allevati nelle case del popolo??? Comuniste PCI, quelli prensionati con contributi figurativi??? La cui motivazione era che a 10 anni facevano volantinaggio per i bolscevichi perché ci invadessero, ma allora anche per loro il REGIME e' di manichino corta,certo dopo la voragine (AMMANCO) MPS, qualche risparmino lo devono fare non possono mica tagliare la linfa vitale del REGIME,i finanIamenti,gli sperperi statual regionali,il condominio del colle (240milioni) o la retta di asservimento a (Mele di Ferro 2 miliardi mese),ecc. C'osi anche qualche culo rosso si troverà scoperto,come la totalità di quelli dei Bue (Sovrani) sempre rossi ma per cause di forza maggiore UE-EURO.

xgerico

Dom, 05/05/2013 - 10:27

Se non è zuppa e ...........L'azienda di Berlusconi, con i conti in rosso, vuole trasferire decine di dipendenti da Roma a Milano. Quasi tutte impiegate con famiglia, per il quale il trasferimento è molto difficile. Così hanno organizzato un sit-in davanti alla sede romana del Biscione. Perché, come dicono: "Dopo gli anni dei contratti alle Olgettine e alle 'solite' società di produzione, ora l'azienda scarica la crisi su di noi"

Triatec

Dom, 05/05/2013 - 10:27

Ersola# Quando i fatti sono talmente chiari, restate come allocchi e non sapete cosa dire allora la buttate sul culturale. Una parola magica che ha sempre il suo bell'effetto. La mancanza di cultura non sta nei commenti, ma in chi doveva difendere le categorie più deboli.

viento2

Dom, 05/05/2013 - 10:27

x essere credibile il buon Ferrero mai e poi mai doveva licenziare i dipendenti del prc adesso con quale faccia si presenta x parlare dei lavoratori

Ritratto di ilmax

ilmax

Dom, 05/05/2013 - 10:27

sono i primi 42 dipendendo licenziati di cui non me ne frega niente, continuate a farvi riempire il cervello della m...@ che vi propongono!!! PECORONI!!! e un comunista che va contro i sindacati è il massimo del ridicolo!! lo ripeto da tempo... chi semina vento raccoglie tempesta!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/05/2013 - 10:34

i sinistronzi continuano a negare la realtà dei fatti, e vogliono crederci per forza nelle bugie di travaglio, di santoro, di bersani, di fassina, ecc ecc.... TUTTE BUGIEEEEE :-)))

angelomaria

Dom, 05/05/2013 - 10:38

mi dispiace perche nessuno ha piacere nel rimanere senza soldi ma visto da che pulpito arriva be'diciamo che se lo'meritano

Ritratto di filospinato

filospinato

Dom, 05/05/2013 - 10:39

"ersola" nessuno ti obbliga ad abbassarti al livello culturale dei commenti che leggi in questo spazio di libertà che ci resta. tornatene in corea del nord. grazie

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Dom, 05/05/2013 - 10:40

Non ci posso credere! Rifondazione Comunista che dà la colpa ai sindacati !!! Loro, Pci-Pds-Ds-Pd, Sel e tutte le altre varie sigle che da 70 anni non fanno altro che cambiare maschera e diversificarla a fini elettorali, sono la peste comunista che ha reso onnipotenti, violenti, ingerenti i sindacati. Per tutta questa genìa, la ragione della guerra totale all'impresa, alla libera iniziativa, all'adeguamento delle regole del lavoro al mondo reale e alle condizioni economiche reali, non è mai stato il desiderio di proteggere davvero i lavoratori e l'occupazione, ma soltanto la ricerca di voti e potere, e l'ossessione di penalizzare in ogni modo possibile le attività per evitare il rischio (per loro e la loro ideologia integralista e fuori dai tempi) che libertà, liberismo e capitalismo diffuso fino alla base potesse fare "svegliare" gli UTILI IDIOTI dal sogno utopico con automatica cancellazione di tutto quell'indecente catto-comunismo che sta invece affossando e dissanguando l'Italia dal dopoguerra. Per adesso, gli unici immuni al dramma di tutti i lavoratori Italiani, sono quelli della P.A. Non auguro disgrazie a nessuno, ma forse è ormai venuto il momento di mettere mano (con forbici) anche a questo comparto che è un buco nero senza fondo creato (ancora) da quei partiti come Rifondazione Comunista, in associazione alla "balena bianca" vaticana, e dai sindacati azionati col telecomando rosso per decenni.

paci.augusto

Dom, 05/05/2013 - 10:43

Ed ora vediamo se, con un minimo di coerenza, i fanatici fresconi incursori trinariciuti su questo blog scriveranno qualcosa per questo indegno comportamento del loro partito guida! Se si fosse trattato di una azienda privata, certamente avrebbero schizzato il peggior veleno politico. Per il partito datore di lavoro, saranno di sicuro assai più indulgenti o, magari, del tutto silenti!!!

fiducioso

Dom, 05/05/2013 - 10:46

ersola, fai un favore, spiega bene il significato del tuo nick. Vuol forse dire vERSO LA catastrofe? Oppure significa: Ho pERSO LA tramontana? In ogni caso ti dico che lo hai scelto giusto.

paci.augusto

Dom, 05/05/2013 - 10:51

xgerico-E ti pareva che l'utile idiota comunista non girasse la frittata su Berlusconi! L'articolo riguarda i tuoi compagnacci di rifondazione e non il trasferimento delle dipendenti da Roma a Milano! Comunque, meglio un trasferimento anche disagevole che un licenziamento alla comunista, cioè per colpa dei sindacati. Infatti, l'ottuso compagno non potra' MAI ammettere che ' il partito guida ' possa licenziare i propri dipendenti, come un PADRONE qualsiasi! Infatti, ha fatto anche peggio!!

tofani.graziano

Dom, 05/05/2013 - 10:54

ERSOLA-Di grazia vorrebbe farmi sapere quale e' il suo di livello intellettuale????Forse,dall'alto della sua superiore visione delle cose,riesce a trovare delle differenze fra la "barbarica sopraffazione"dei licenziamenti di Marchionne, e la sublime etica di quelli di Ferrero???La smetta di sentirsi "culturalmente superiore" e commenti i fatti,se ne e' capace in modo obiettivo

peter46

Dom, 05/05/2013 - 10:56

x xgerico...questa notizia era dello scorso anno,aggiorna l'archivio altrimenti i "bananas"rialzano la testa.Sicuramente sarà stata risolta,se invece hai notizie diverse avvertiremo i "nostri"Santoro e Formigli"per fargli fare una puntata ad hoc.Comunque sull'articolo,fra poco,ci porterà il suo alto "parere"il prof.Luigi Piso da Taranto,ex di RC(a proposito gli impiegati possono andare a quel paese,gli ultimi spiccioli,dopo che Ingroia ha voluto provare su Noi la sua formula magica,servono per le bandiere non sia mai che andremo alle manifestazioni(non ne perdiamo 'manco'una a mani vuote)ora Vendoliano(forse)...stamane gli interessano i commenti sull'articolo relativo ai gay e simili.

killkoms

Dom, 05/05/2013 - 10:57

a lavurà,barbun!della serie quelli che l'art.18 vale solo per i dipendenti degli altri!c'è un sito di ex imoiegati cgil che ben spiega come vive chi lavora per i compagni!

Ritratto di Gio47

Gio47

Dom, 05/05/2013 - 10:59

ecco la faccia dei comunisti, nessun interesse per i lavoratori ma un alto guadagno per chi dirige il tutto, mai una volta che hanno difeso nel giusto i lavoratori, comunisti e sindacati, si arricchiscono e buttano al mare i lavoratori che sfruttano con il loro canto da sirene, ammaliatore ma non valido. a parte tutto questo è quello che si meritano chi dà loro la possibilità di esistere. buona domenica

Ritratto di Zago

Zago

Dom, 05/05/2013 - 10:59

Anche i Kompagni nel momento di crisi fanno come fan tutti. Solo che loro licenziano e poi danno la colpa ai sindacati. E' da tempo che licenziano dipedenti che oltretutto non erano nemmeno in regola. Defunta l'Unione Sovietica, tutti i compagni europei sono finiti nel nulla e ora per sopravvivere devono arrangiarsi commettendo anche degli abusi anche sui dipendenti sostenuti e legittimati fino a ieri.

Ilgenerale

Dom, 05/05/2013 - 11:03

Nella mia vita ho sempre dovuto fare tutto da solo, se le cose vanno male tre anni di stipendio senza fare una ceppa me li sogno!!!

Ritratto di Gio47

Gio47

Dom, 05/05/2013 - 11:04

05-05-2013 11:04 x J.J.R, sei sicuro che fascismo e comunismo non è la stessa faccia della medaglia? sono entrambe due dittature e lo stiamo vedendo anche in questi giorni che i sinistronzi sono peggio del peggio dei fascisti.

killkoms

Dom, 05/05/2013 - 11:04

@baliano.quand berlusconi governava,il compagno epifani, il"filosofo"alla guida di un sindacato di presunti lavoratori,con una crisi inferiore a quella attuale per virulenza,chiese al berlusca,con un articolo ad un noto quaotidiano,l'istituzione di un qualcosa simile al salario minimo di cittadinanza(poi sbandierato dal grillo) per i giovani disoccupati!quando a berlusca successe l'insaccato felsineo,si guardò bene dal rinnovare tale proposta,perchè"non c'era copertura economica"!son tutti fxxxi col lato B altrui!

omar123

Dom, 05/05/2013 - 11:05

ma i compagni Ferrero-Vendola,quando si possono licenziare?

MMARTILA

Dom, 05/05/2013 - 11:05

Il CIRCO sinistroide fa sempre più ridere...ben vi sta! A Bertinotti assegno a vita ed ufficio gratis, a voi calci nel sedere...ma non fanno male dai...in fondo sono calcioni rossi!

Ritratto di Baliano

Baliano

Dom, 05/05/2013 - 11:08

-- xgerico -- Sì, ma qui e adesso, che c'azzecca Berlusconi e i suoi dipendenti, mica è comunardo, sorry, Komunista lui. Qui e adesso, si parla dei dipendenti dei Komunisti del PrC: Ovvero, "preti che bestemmiano" dal pulpito. - Undertstand?

Ritratto di elio2

elio2

Dom, 05/05/2013 - 11:08

Certo che arrivare a colpevolizzare il sindacato, ora che sono loro i datori di lavoro, mentre quando fanno finta di stare dalla parte dei lavoratori il colpevole è sempre il padrone del vapore, fa un po' ridere. Chissà se adesso i loro ex dipendenti avranno capito che non ci si può mai fidare dei comunisti?.

Ritratto di gino5730

gino5730

Dom, 05/05/2013 - 11:09

Ma l'articolo 18 vale solo per la FIAT e il padrone infame e sfruttatore riguarda solo Marchionni ?Dove è la coerenza quando Ferrero incolpa i sindacati,ma non sono questi i difensori dei lavoratori ?

Ritratto di Gio47

Gio47

Dom, 05/05/2013 - 11:16

i licenziati possono venire nella mia cittadina a sentire il comizio dell'On. Arcangelo Sannicandro, un sacco di promesse per prendere voti solo che di ascoltatori ce ne saranno almeno un 50 o meno, mentre se vengono anche i compagni sinistri licenziati dal compagno sinistronzo ferrero, il numero aumenta.

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 05/05/2013 - 11:30

x fiducioso ho già scritto che ho scelto il mio nik in onore del nostro grande silvio er sola x antonomasia.

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 05/05/2013 - 11:34

tanto x la precisione considero il pd(comunisti come dite voi)sanguisughe dello stato e non migliore del pdl.

acquario13

Dom, 05/05/2013 - 11:41

Fin che ci sono stati soldi pubblici han succhiato ben bene, finiti quelli finito tutto! Ma chi no ha MAI lavorato, cosa ne sa dei problemi del lavoro??? IPOCRITI!!!

Puez

Dom, 05/05/2013 - 11:44

Comunisti in limousine

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 05/05/2013 - 11:45

ci vorrebbe onestà intellettuale da parte di tutti e invece di inveire conto i comunisti o i fascisti bisognerebbe ammettere le responsabilità di chi ha governato,da che mondo è mondo chi governa male si fa da parte e lascia spazio ai giovani ma qui vi siete fossilizzati a fare il tifo come ad una squadra di calcio. la politica è fatta di idee giuste o sbagliate e le idee restano ma gli uomini devono cambiare.

giseppe48

Dom, 05/05/2013 - 11:46

viva il coglionismo 42 coglioni a casa

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Dom, 05/05/2013 - 11:56

Poverini! Dopo tre anni e sette mesi di cassa integrazione a carico del contribuente, questi rifondaroli dovranno andare a lavorare. Che dramma, che dramma!!!

il gotico

Dom, 05/05/2013 - 11:57

strano che la colpa non sia di Silvio, ma la notizia è fresca, fra un paio di giorni si potranno addossare al cav le colpe di questa ingiustizia in salsa rossa

Ritratto di venividi

venividi

Dom, 05/05/2013 - 12:00

Cosa facevano in 42 a "lavorare" per un partito morto ? Hanno avuto tre anni - pagati da noi - per cercarsi qualche cosa 'altro e adesso protestano ?

michetta

Dom, 05/05/2013 - 12:03

Chissa' se avranno capito cosa significhi stare in posti diretti dal partito di rifondazione comunista? Non lo so', ma credo proprio, visto il casino combinato, che se potessero, ammazzerebbero tutti i dirigenti.....Gli sta' bene! Così impareranno a credere alle favole rosse!

roberto78

Dom, 05/05/2013 - 12:05

"tre anni e sette mesi passati in cassa integrazione" ... il problema dell'Italia sono questi mostri... non mi interessano i partiti o gli schieramenti ... la cosa spaventosa è che per 3 anni e mezzo queste persone sono state pagate dallo stato per non fare nulla e dopo 3 anni e mezzo 'sti fenomeni sono andati a vedere se avevano ancora il lavoro senza aver cercato nulla nel frattempo...

michetta

Dom, 05/05/2013 - 12:07

Che conoscano la fame, come la conosciamo tutti noi! Quella stessa fame generata dai loro dirigenti, che hanno solo sperperato a vantaggio proprio. Che vadano tutti sotto i ponti insieme ai rumeni e gli extracomunitari, clandestini ed invasori nordafricani, che loro, hanno voluto far entrare in questo Paese dove stanno mangiando anche l'erba dei giardini.....Fra poco, l'Italia, sara' terra bruciata, proprio perche' non crescera' piu' un filo d'erba.....

aredo

Dom, 05/05/2013 - 12:16

@J.J.R: non dire vaccate! I fascisti non esistono più di 60 anni. I comunisti purtroppo esistono, sono tanti, troppi e stanno distruggendo il mondo.

mastra.20

Dom, 05/05/2013 - 12:16

IL LORO VERO VOLTO.. DA COMUNISTI, vogliono fare i padroni in casa di altri ma quando riguardano loro calpestano i diritti..degli stessi lavoratori..democrazia al contrario..mio padre conosceva un comunista che gli diceva (lo sai che quel che è tuo è anche mio )e mio padre gli diceva,,allora quel che è tuo è anche mio ..e lui gli rispondeva NO ,quel che è mio è mio ...CHIARO COME SONO..

agosvac

Dom, 05/05/2013 - 12:17

C'è da domandarsi cosa sarebbe successo se a fare la stessa cosa fosse stata la Fiat o un'altra qualsivoglia azienda!!!!!Ovviamente ferrero sarebbe insorto ed avrebbe fatto un enorme casino per difendere questi poverelli lavoratori.Ma visto che in questo caso il datore di lavoro è lui in quanto segretario del partito, la colpa è solo dei sindacati. A proposito, ma i sindacati non hanno niente da dire su questa triste vicenda???? Dov'è landini, dov'è la camusso????????

aredo

Dom, 05/05/2013 - 12:17

La sinistra accuserà Berlusconi anche di questo.. ed i compagni comunisti da bravi schiavi rivolgeranno ancora più odio verso il nemico che sono stati indottrinati ad odiare, da bravi talebani.

silvanociaranfi

Dom, 05/05/2013 - 12:30

Cari kompagni, vi sta bene. Fidatevi sempre di Ferrero, diliberto e kompany. Vi consiglio: andate a spulciare i redditi della camusso e dell'intera cgil, vedreste la sorpresa. Non vi chiedete perché non presentano mai i loro guadagni? Cari kompagni,con quello che hanno in cassa, svegliatevi che é ora. Come disse Guareschi: nell'urna Dio ti vede,Stalin no. Meditate. Ferrero: va a fe e cuntadè, c'lé mej.Silvano

roberto.morici

Dom, 05/05/2013 - 12:33

Avevo da sempre sospettato che Berlusconi fosse affatto inaffidabile. Mi aspetto un altro licenziamento in massa da Mediaset a ridosso del prossimo Primo Maggio...

J.J.R

Dom, 05/05/2013 - 12:46

Gio47...contento te. La tua disanima è perfetta. Peccato che il fascismo c'è stato in italia e ha prodotto cultura e condivisione, democrazia e libertà. Vero? Confondere l'ideologia del comunismo con dittatura poi è una grande trovata.

APG

Dom, 05/05/2013 - 12:49

Ah ah ah ah ah ah .... e provare a cercarsi un lavoro vero? No?

peter46

Dom, 05/05/2013 - 12:56

Gio47...e company(non 'compagni' ma commentatori).Gli impiegati di un partito sono lavoratori selezionati,gente entrata per concorso o semplici "compagni militanti"con referenze partitocratiche?Se pensavano di essere assunti per avere i sempre ricevuti "contributi figurativi"bisognava che si adoperassero per non far mancare voti al partito e quindi i finanziamenti con cui venivano retribuiti.E magari non accettare le formule di Ingroia,Loro affossatore.Per il resto,come tutti si cerchino un lavoro o impiego "normale",al massimo,quando servono saranno chiamati,in nero e per arrotondare,come portatori di bandiere il sabato e la domenica:anche dalle foto si vede che sono specialisti nello "sbandieramento"...chissà che non approfitti di Loro anche la costituenda nuova "forza Italia"del Cav,dopo il divorzio prossimo dei democristiani pdellini entrati nel governo...figuriamoci se Alfano,Quagliariello,Lupi,Di Girolamo e Lorenzin s'immoleranno mollando la poltrona per...l'imu non resa o non cancellata.E proprio ora che son tornati là dove già c'erano andati,ma non garantiti della sicura elezione,prima delle elezioni:non è un po strano che solo Loro sono entrati nel governo?....L'amazzone anti-gay è un caso a sè.

rodenco

Dom, 05/05/2013 - 12:57

Ma vi sembra giusto, leggendo quest'articolo ci si rende conto dei danni prodotti da questi politici alle tasche dei contribuenti.La CIG viene continuamente rifinanziata con decreti, dalle tasche degli italiani con aumenti di tasse e chi piu' ne ha piu' ne metta.La cassa integrazione e' nata per proteggere i lavoratori (CHE PRODUCONO,)senza lavoro momentaneo in attesa di ritrovare un nuovo posto,viene alimentata con trattenute che i lavoratori stessi lasciano dalla busta paga con trattenute varie per altre voci come la pensione e ammenicoli vari.Ora mi spigate cosa centrano i dipendenti dei partiti politici?Queste persone che produttivita' danno alla società?Nulla, servono soltanto svuotare le casse dello stato con il sovvenzionamento dei partiti prelevato con tasse dalle tasche degli italiani.Questo macchiavellico sistema non lo puo' sostenere una nazione ove la crisi mondiale ha tagliato posti di lavoro come l'ITALIA,vedendo poi lo spreco che ha loro volta fanno i partiti politici di qualsiasi colore, di questi maledetti soldi!!!Perché le riforme le vuol fare il PD? Semplice,mantenere lo stato di fatto sui previlegi fin qua' ottenuti sia sindacali che politici,(SE NON SI E' MAI LAVORATO MI SPIEGATE COME SI FA' MANTENERE UNA BARCA?,O PROPIETARI DI APPARTAMENTI,O MANTENERE L'ENORME MACCHINA SINDACALE,che in altri paesi se lo sognano,MA QUESTE PERSONE COSA DANNO AL'ECONMIA PER USCIRE DALLA CRISI?nulla,nulla, niente in senso letterale,perch la demagogia non porta da nessuna parte.Bisogna dare una priorita' alle cose essenziali della vita comunitaria 1°:LA SANITA' 2°:IL LAVORO 3°:LA CASA.Poi viene tutto il resto per far in modo che queste tre essenziaqlita' funzionino a dovere.Pero' se si pretende che siano le tasse la panacea di tutti i mali la politica non da un buon esempio,se soffochi chi le deve pagare,non mi sembra un'idea illuministica.IL CARROZZONE POLITICO E SINDACALE e' la casa principale del mal funzionamento dello stato,Le corporazioni non devono esistere,gli interessi di bottega non devono esistere,non si regalano AZZIENDE a 0 lire (PRODI remenber?)I finanzieri alla DEBENEDETTI non devono esisere e molti altri come i BANCHIERI,CHE SI ARRICCHISCONO COI SOLDI ALTRUI,avete fatto leggi che colpiscono solo i piu' deboli, ma i capitani come AGNELLI i profitti li investiva all'estero con azziende produttive che davano in fatto di produttivita' superiore a quella italiana e a piu' basso costo del lavoro.Questi problemi si sono accumulatiin modo irreversibilee ora ne stiamo pagando le conseguenze.Alla gente queste cose secondo idee politiche danno fastidio ma la realta' e' questa e la colpa principalmente e' dei politici, che per pura ideologia politica pensa alle sue strutture interne come prendere una BANCA,e avere vantaggi economici.Io non sono per l'antipolitica,perche' serve discutere sedendosi a un tavolo risolvendo veramente le problematiche del paese, ma vedo che gli utili idioti servono sempre la propia idea come fosse la migliore.Veti incrociati non permetteranno la nascita di un governo, ove le esigenze di tutti possano avere una risposta positiva.

Roberto Alfano

Dom, 05/05/2013 - 13:07

Altri 42 comunisti che iniziano, come sempre ultimi, ad aprir gli occhi. A questo punto, serve loro un PM "giusto". "Giusto" significa non gia' legato dal connubio dell'interesse agli altri partiti del PRC Concorrenti. In Italia, per complice una Costituzione obsoleta quanto tragicomica, i partiti politici sono in realta' mere: "Associazioni". Si formano con un atto notarile (vedi caso del M5S, divulgato a fine 2012) ove si nominano le quote azionarie dei Proprietari del marchio e degli eventuali proventi delle attivita'. I 42 in questione, lavoravano per un'Associazione, in realta', come associazioni pure sono l'Arcigay, l'ACLI e la filatelica fiorentina... L'aspetto decisamente positivo della vicenda, sta nel fatto che mostra la Verita' profonda insita nell'unica cosa giusta che ha detto il loro Lenin: "La Politica e' il vestito dell'Economia". Era solo una questione di soldi.

fisis

Dom, 05/05/2013 - 13:32

Questo comportamneto è solo una piccolissima spia di quello che potrebbero essere i comunisti al governo: mancanza di diritti (vedi ad esempio la Cina attuale) per tutti, miseria generalizzata, libertà col contagocce, tranne ovviamente, per i pochi eletti del partito unico.

MEFEL68

Dom, 05/05/2013 - 13:33

Ora mi aspetto che PRC organizzi una manifestazione in favore dei dei dipendenti che hanno licenziato. Ferrero, Migliore e Vendola in prima fila che reggono lo striscione con scritto" Per i lavoratori contro i padroni, il fascismo e (perchè no? Tanto non guasta)Berlusconi". La loro facciatosta è inimmaginabile.

Ritratto di scriba

scriba

Dom, 05/05/2013 - 14:05

COMUNISTI. Chi sono costoro lo dimostrano ogni momento. Si sono autoeletti paladini e difensori dei lavoratori e poi quando giocano a fare i padroni sono il peggio del peggio. Nessuno è più capitalista di un comunista (vedasi in proposito cooperative e sindacati multinazionali). Hai capito tu che li voti?

Pino100

Dom, 05/05/2013 - 14:09

non ho mai goduto tanto!! Uno dei komunisti più duri e puri della storia italiana che addossa le colpe del licenziamento di altri komunisti ai sindacati. Sembra un film di Totò. Solo i komu possono offrirci simili storielle al limite dell'assurdo, sembra di leggere un racconto di Kafka.

HeyJo99

Dom, 05/05/2013 - 14:18

J.J.R : svegliati, stai facendo un sogno assai confuso, siamo nel 2013.

HeyJo99

Dom, 05/05/2013 - 14:34

Fate un giro di inchieste per appurare quanti lavoratori sono assunti non in regola nelle sedi CGIL.........ne scoprirete delle belle.

marco46

Dom, 05/05/2013 - 14:46

L'articolo 18 per loro è tabù, vale solo per gli altri, questa è la loro giustizia sociale.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/05/2013 - 15:59

che comunisti di mmmmmmmerda!!! :-)))))

syntronik

Dom, 05/05/2013 - 17:37

Tò! I kompagnucci..ucci.ucci, che fanno i capitalisti, el berlusca che é in impresentabile illeggibile, e tutto quello che una testa di rapa rossa lo definisce, non ha mai licenziato un dipendente, oltre ad essere tarari in politica, siete anche tarati negli affari, fate un corso dal berlusca, di come si gestiscono le aziende, scoprirete, che non sapete ancora leggere e scrivere.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Dom, 05/05/2013 - 18:00

Quanto è disgustosa quella falce e martello su quelle bandiere rosse...offesa gratuita per tutte le vittime del comunismo (vedi gulag ecc)...siamo l'unico paese d'europa in cui il comunismo è rimasto quello di oltre 60 anni fa...che pena!ho visto immagini di una manifestazione in Francia della sinistra popolare,credetemi non c'era una sola bandiera con falce e martello!mica come qui da noi,mi fanno solo ridere...poveracci! ;-)

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Dom, 05/05/2013 - 18:05

Propongo a queste persone licenziate di fare ricorso ad un magistrato così verranno reintegrati :-)

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Dom, 05/05/2013 - 18:08

"ERSOLA" se il livello culturale dei commenti qui sul giornale è troppo basso per il te ci sono anche l'unità,il fatto quotidiano ecc nessuno ti obbliga a stare qui :-)

roberto.morici

Dom, 05/05/2013 - 18:38

Voglio ripetermi, a beneficio dei nostri amici sinistri che ancora "distinguono" fra rossi e neri: "Noi comunisti facciamo nostro il programma fascista del 1919 che è un programma di pace, di libertà e di difesa dei lavoratori". Così si legge nel Manifesto del PCI del 1936, in piena Era fascista. Il documento era firmato da 62 dirigenti del Partito, tra i quali Di Vittorio, Longo, Togliatti, Valiani...

Ritratto di foresto

foresto

Dom, 05/05/2013 - 19:19

Faccio un'altra riflessione. Come mai solo l'anomala Italia ha decine, centinaia, migliaia di dipendenti per far funzionare partiti e partitini? Lo stesso dicasi per i sindacati con un esercito sterminato di sindacalisti di ogni colore. Tutti adeguatamente retribuiti con denaro pubblico, ma nessuno che abbia effettivamente contribuito a migliorare la Nazione e le aziende. ***** PS: Dice: "...confondere l'ideologia del comunismo con dittatura poi è una grande trovata..." ***** A mio parere la grande trovata e' la distinzione tra dittatura e comunismo. Che si chiami fascismo o comunismo, entrambi sono ideologie e dittature. Dice niente il pluridecennale obiettivo "Dittatura del Proletariato"? Oppure il "Nazional Socialismo"? Sono di segno opposto ma con lo stesso fine: DITTATURA. E meno male che oggi si e' discusso anche di cultura!

Ritratto di Chichi

Chichi

Dom, 05/05/2013 - 19:53

Evidentemente i licenziati non erano proletari. Prc lavora per un mondo migliore: la dittatura del proletariato.

ghibli10

Dom, 05/05/2013 - 20:11

x Gio47 hai ragione se uno studia la storia scoprirebbe che Togliatti e Mussolini erano compagni di partito ai primi del 900 erano entrambi socialisti hanno preso due strade differnti una rossa ed una nera ma la base era sempre quella con un finale differente Mussolini salvò la vita a Togliatti mandandolo in esilio Togliatti non gli riservò lo stesso trattamento anzi... Mussolini durante la sua dittatura , come in tutte le dittature, fece sparire un centinaio di avversari politici Togliatti volle che i prigiionieri italiani in Russia fossero uccisi ed erano più di 10000 quelli assassinati dai russi su ordine del compagno Togliatti ma a lui intitolano le strade e le piazze :potere dei vincitori

J.J.R

Dom, 05/05/2013 - 21:29

HeyJo99...già e pensa che c'è chi, come te, che crede che esistano ancora i comunisti...

Roberto Alfano

Lun, 06/05/2013 - 21:03

Il buon giorno si vede dal mattino: la sig.ra BOLDRINI E' IL PEGGIOR PRESIDENTE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI CHE LA REPUBBLICA ITALIANA HA AVUTO.