Convenzione sulle riforme, scontro sulla presidenza a Berlusconi

Il viceministro: "Serve figura di garanzia". Il sindaco: "Non trasformiamolo in padre costituente". Cicchitto: "No a veti ad personam"

Il nome di Silvio Berlusconi come presidente della Convenzione sulle riforme (la bicamerale incaricata di attuare le riforme costituzionali) circola già da qualche giorno, dopo l'autocandidatura del Cavaliere. Un nome che, però, non piace al Pd. "Dobbiamo trovare una figura in grado di dare garanzie a tutte le forze politiche rappresentate in Parlamento e temo che il senatore Berlusconi non sia fra questi", ha detto Stefano Fassina, viceministro all’Economia, al Tg3.

"Ora non esageriamo, un conto è fare un governo con il Pdl perché non ci sono alternative, altro è dare la Convenzione a Berlusconi", ha tuonato invece Matteo Renzi parlando con i suoi parlamentari, "Se serve lo dirò: non è che possiamo arrivare a trasformarlo in un padre costituente".

Più drastico Luciano Violante, esponente Pd tra i "saggi" di Napolitano, che vorrebbe escludere dalla commissione tutti i parlamentari: "Le precedenti commissioni non hanno avuto esiti positivi perchè danneggiate dalle tensioni politiche quotidiane. Perciò è opportuno che la Convenzione sia fuori dal Parlamento e quindi meno esposta alla conflittualità tra i partiti. Il mondo produttivo paga prezzi elevati alla crisi istituzionale e non possiamo fallire", dice al Messaggero. Parlando più in particolare di Berlusconi, l'ex presidente della Camera ha aggiunto: "Anche il ministro delle riforme è del Pdl. È bene che non ci siano esponenti dello stesso partito nel governo e alla guida della Convenzione".

"Non condividiamo alcune osservazioni del presidente Violante sulla Convenzione", ha replicato Fabrizio Cicchitto (Pdl) per il quale "è sbagliato esercitare sulla Convenzione delle preclusioni ad personam". "In primo luogo la Convenzione per essere politicamente incisiva e significativa deve essere composta in larga parte da parlamentari, altrimenti rischia di risolversi in un esercizio accademico", afferma, "In secondo luogo la presidenza della Convenzione deve essere attribuita ad un’autorevole personalità del centro-destra anche perché tutte le cariche di rilievo politico istituzionale sono state ricoperte da esponenti della sinistra e addirittura, per quello che riguarda la presidenza della Camera, da un esponente della formazione di sinistra".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

giovanni PERINCIOLO

Ven, 03/05/2013 - 16:53

Berlusconi puo' piacere o meno ma sentire Cacciari negargli qualsiasi possibilità perché non sarebbe degno di diventare un "padre costituente" mi lascia perplesso. Se alla costituente del 1946 poterono partecipare sia Togliatti che, sopratutto, MORANINO Francesco (il famigerato Gemisto), direi che voler escludere Berlusconi oggi é una bestemmia!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Ven, 03/05/2013 - 17:02

Forse a sinistra non hanno ancora capito che se continuano a rompere i coglioni al Cavaliere, impedendo la cancellazione dell'IMU e la sua Presidenza della Convenzione, si tornerà nuovamente a votare, ovviamente con la stessa legge, e così Silvio Berlusconi si prenderà tutto poichè le elezioni le vincerà alla grande, sia alla Camera che al Senato. Napolitano si dimetterà subito dopo e così l'odiato Cavaliere potrà prendersi, contrariamente al PD che lo ha fatto perdendo le elezioni: Presidenza del Consiglio, Presidenza del Senato, Presidenza della Camera e, se vorrà, anche la Presidenza della Repubblica. Si ringraziano anticipatamente i perpetui "inutili idioti"!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 03/05/2013 - 17:06

Cari Fassina, Renzi, Violante, siete di quelli che vogliono realmente che siano attuate le Riforme? Allora, dovete lasciar fare a Silvio Berlusconi. Che è il motore sano, abilitato a realizzarle. Se vi opponete con le argomentazioni rilasciate, allora vuol dire che soffrite di un terribile complesso di inferiorità, che porta l'Italia, così come è stato finora, ad un arretramento nel medagliere planetario, in competizione con l'Etiopia e la Namibia.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Ven, 03/05/2013 - 17:10

Fassina, il "metrodignitologo" Ranzi, tu invece cerca di essere degno nel tuo ruolo di sindaco! Voi due insieme non siete degni di pulire le scarpe a Berlusconi! Il bello che parlate, giudicate dite minchiate con convinzione, ma andate a lavorare che è meglio ed insieme andate a ciapà i rat!

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 03/05/2013 - 17:17

Non condivido molto di quello che fa e dice Berlusconi, soprattutto in questo periodo, tuttavia trovo assurda la preclusione che gli viene fatta pensando al solo fatto che le sinistre praticamente hanno occupato tutto delle istituzioni! Mi sembra che cerchino rogne, piuttosto che una pacifica convivenza, il che fa dubitare fortemente sulle loro intenzioni future.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Ven, 03/05/2013 - 17:20

Hanno vinto per un pugno di voti (quelli del partitino sud tirolese), si sono presi tutte le cariche istituzionali e non vogliono manco dare a Berlusconi la presidenza di uno straccio di commissione. Silvio, ti prego, fai cadere questo governo!!!

km_fbi

Ven, 03/05/2013 - 17:26

Meglio sarebbe che non perdessero tempo in schermaglie preliminari di carattere personalistico e di bandiera, e dedicassero tutto il tempo disponibile a lavorare seriamente ed insieme, coordinati da chi - come Berlusconi - ha dimostrato, con la sua vita, di saper trarre il meglio dal lavoro di gruppo. L'Italia ha bisogno del meglio. La retorica dei padri costituenti andrebbe poi messa da parte, perché di ciascuno di essi - quando la cronaca assume a distanza di anni la dignità di storia, e si stemperano sia gli entusiasmi che le vituperazioni - si può raccontare il bene ed il male.

voltaire78

Ven, 03/05/2013 - 17:26

Cari signori, va bene che gli elettori della sinistra ci stanno antipatici ma non li sottovaluterei troppo; ed in particolare a Luigi morettini faccio notare che c'è anche un altro scenario; Berlusconi ritira la fiducia al governo, PD M5S si mettono d'accordo su un governo di transizione, Napolitano si dimette e viene eletto Prodi; tutto sommato il 75% del Parlamento è anti Berlusconiano. Per cui invece di parlare con tanta fiducia di vittorie che non esistono al momento direi di evitare il populismo e comportarsi in modo tranquillo cercando di vincere le prossime elezioni. E Berlusconi, per la verità seppur con qualche eccesso ad uso e consumo dei Morettini di turno, sta facendo esattamente questo. Viva Silvio Viva la libertà (ma abbasso i discorsi a vanvera).

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 03/05/2013 - 17:28

Renzi è il sindaco di Firenze e dovrebbe preoccuparsi delle piene dell'Arno. Fassina ha ragione: Berlusconi è troppo di parte. Meglio che si occupi della politica del partito, cercando di mediare e cercando di portare avanti una legislatura molto difficile nella quale dovrebbero essere varati provvedimenti che mancano da almeno 25 anni.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 03/05/2013 - 17:36

fermatevi,i padri costituenti si stanno rivoltando nella tomba a vedere quali incapaci dovranno metter mano ad una Costituzione modello,non se ne salva uno a partire da sinistra fino a destra.Non siete capaci ad ammistrare uno stato,figurarsi a metter mano lì.E sia chiaro berlusconi non è ne peggiore ne migliore di altri,semplicemente non vale un bottone della giacca di chi con competenza ha fatto quel lavoro.

Lu mazzica

Ven, 03/05/2013 - 17:39

Convenzione sulle riforme , Fassini e Renza bloccano il CAV, persona di cotanta esperienza !!! Rgds., Lu mazzica

Ritratto di unLuca

unLuca

Ven, 03/05/2013 - 17:45

Dov'è il problema? Le cabine per il voto non le hanno ancora smontate.............

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 03/05/2013 - 17:52

ah no? niente riforme? allora tutti a casa a rivotare....poi vedremo chi è che vincerà :-) ed in quel caso chi vincerà si prenderà il jackpot, altro che governo delle larghe intese....

@ollel63

Ven, 03/05/2013 - 18:01

Si esca subito da questo governo. Si vada alle elezioni. Spariranno come tutti precedenti fino all'ultimo bersani anche i fassina e renzi e consimili piantagrane incompetenti e incolti. Lasciamoli nel loro brodo di cavoli.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 03/05/2013 - 18:03

Sti delinquenti, il loro problema non sono le riforme, e' che B non sia il padre costituente, mica che ci riesce. Allora ilpdl si svegli, e comunisti nella commissione non ce ne devono essere. Veto. Punto. No? Giu' il governo,tanto non battera' un chiodo.

@ollel63

Ven, 03/05/2013 - 18:05

i fassina e i renzi sono indegni personaggi. Loro amano il disordine e l'inefficacia, lasciamoli e torniamo alle urne nel cui silenzio c'è la democrazia. Si accoderanno all'ultimo bersani, spariranno anch'essi.

Cristina Ulcigrai

Ven, 03/05/2013 - 18:07

Trovo una bella idea trasformare il sen.Silvio Berlusconi in un padre costituente.Un saluto Cristina.

Ritratto di Dooms-Day.

Dooms-Day.

Ven, 03/05/2013 - 18:09

Agrippina - padri costituenti??? QUESTI INCAPACI???? OHIBO'''

Massimo

Ven, 03/05/2013 - 18:19

Ma siamo sicuri che sia la presidenza di quella commissione che preme al Cav ? E lo sarebbe andato a spifferare, questo suo desiderio, ai quattro venti ? A me sa che i comunisti siano stati piccionati un'altra volta ...

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Ven, 03/05/2013 - 18:20

Con 150.000 voti in più, praticamente uno zero virgola qualcosa , questi fessi sono disposti ad andare al macello. E' chiaro che gli interessa solo il partito e gli italiani sono solo numerini. Renzi è pure lui un fesso e Berlusconi li ha tutti nel sacco. Non sono politici, sono solo comunisti. Dai, andiamo a votare .

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Ven, 03/05/2013 - 18:20

Caro Silvio questo è solo l'inizio. Noi del PDL siamo sempre con te.

giavanza

Ven, 03/05/2013 - 18:23

A quei "signori" che si oppongono a Berlusconi a capo della Convenzione si applica a pennello il detto : "chi sà fà, chi non sà insegna"(e blatera a sproposito), aggiungo io!

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Ven, 03/05/2013 - 18:31

Veramente questi del PD parlano troppo e a vanvera. si credono come sempre i migliori e moralisti,tutti gli altri pezze dap iedi. Lascitami dire in merito a Renzo, da toscano parla troppo e anche lui si crede un politico arrivato e sapientone, troppo megalomane per i miei gusti, e questi tipi sono più un danno che un guadagno per il paese. Mentre per Fassina è prevenuto contro il centrodestra, e ora che ha salito un piccolo gradino già parla troppo e a sproposito. A Berlusconi non potrebbero nemmeno fargli da lustrascarpe, è troppo intelligente, è una persona che ha creato e ha dato al nostro paese del lavoro.Ora questi pivellini non sono alla sua altezza, ma hanno solo la lingua e l'adoperano per dire delle fesserie.

onurb

Ven, 03/05/2013 - 18:36

Quanto a chiacchiere la sinistra è imbattibile. Gli esercizi di logorrea le riescono che è una meraviglia. Un presidente come Berlusconi è scomodo, perchè qualcosa incomincerebbe a cambiare veramente nell'architettura dello stato, mentre alla sinistra le cose vanno bene se tutto rimane com'è.

cast49

Ven, 03/05/2013 - 18:39

ma finitela una buona volta di sputtanate Berlusconi, se non era per lui stavamo ancora a contare i mesi persi da bersani...non conoscete neanche le riforme, e tante, che il suo governo ha fatto, mentre i komunisti facevano solo schifo e fottevano...il titolo V ha portato un disastro inimmaginabile, la buona riforma delle pensioni di Maroni è stata buttata via, visto che i komunisti non sapevano cosa fare, i DICO dove sono? CHE BRUTTA RAZZA DI KOMUNISTI!!!

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Ven, 03/05/2013 - 18:42

A mio avviso nella Costituente non dovrebbero partecipare coloro che hanno giá fallito con la bicamerale. Poi che a presiederla sia un politico di destra, di centro o di sinistra poco importa. Ci vedrei bene Schifani, la Finocchiaro, Gianni Letta o anche Pisapia. Escluderei personaggi come Gasparri, La Russa o Bertinotti perchè troppo schierati. Quanto a Berlusconi è giá troppo impegnato nei processi che avrebbe poco tempo da mettere a disposizione.

Ritratto di venividi

venividi

Ven, 03/05/2013 - 18:46

voltaire78, 17:26, uno scenario dove il PD fa a meno del PDL e si mette d'accordo con le 5 stelle è immaginabile ma è immaginabile anche la trama e la durata nonché le difficoltà. L'unica cosa che riusciranno forse a fare è mettere le manette a Berlusconi, ma poi dovranno tornare subito alle elezioni e questa volta con o senza Berlusconi e con o senza Prodi si ridurranno alla consistenza del FLI, sia loro che i grillini. Non hanno scampo.

OMINE

Ven, 03/05/2013 - 18:53

L'analisi di voltaire78 per me è condivisibile. Fassina, Renzi ed altri del PD insieme ai vari Vendola stanno cercando il casus belli per sfasciare tutto e fare un nuovo governo con i grillini. Berlusconi che è intelligente lo ha capito e non cadrà nel tranello anche perchè è convinto che è meglio governare e quindi in qualche modo condizionare il governo piuttosto che affidare il paese a dei dilettanti teleguidati da un irresponsabile esaltato.

scipione

Ven, 03/05/2013 - 18:54

Fassina e Renzi non hanno ancora capito che Berlusconi e' il migliore in senso assoluto,o da buoni comunisti, FANNO FINTA di non saperlo.

Seawolf1

Ven, 03/05/2013 - 18:57

con tutti gli impresentabili ai quali hanno dato la poltrona, si preoccupano di Berlusconi, ora?

bonzino

Ven, 03/05/2013 - 19:06

STACCARE LA SPINA SUBITO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

LAMBRO

Ven, 03/05/2013 - 19:08

Sentite gente!!! avete avuto la presidenza delle due camere, il Presidente della Repubblica, 12 ministri su 21 !! Continuate a mettere ostacoli o veti, riprendete la campagna diffamatoria contro chi vi ha permesso di fare il Governo ecc... O vi DATE UNA CALMATA O SALTA IL GOVERNO....a voi la SCELTA!!

aredo

Ven, 03/05/2013 - 19:30

Comunisti e cattocomunisti non cambiano mai. Non si fanno patti con loro! Berlusconi ed il PDL hanno sbagliato tutto! Se dai un'unghia ad uno di sinistra, ti spolpa il braccio e poi si prende il resto del corpo.

Dario40

Ven, 03/05/2013 - 19:35

Silvio, mandali tutti a ranare questi cialtroni ! E torniamo subito alvoto ! Così faranno la fine che si meritano: andranno a far compagnia a Fini !

gustavo

Ven, 03/05/2013 - 19:40

Tranquilli!! Letta e Berlusconi non faranno cadere il Governo. Dovranno tirare fuori tutta la loro pazienza ma resisteranno. Sono pronto a scommettere. Non ci sarà Imu, Convenzioni o condanne che tengano. Prima di tutto il bene del paese. Comunisti d'Italia, RASSEGNATEVI!!

Ritratto di Chichi

Chichi

Ven, 03/05/2013 - 19:43

Non sono esperto in nulla; gli “esperti” e le teste d’uovo, non commentano, ma scrivono gli articoli. Eppure qualche idea della piega che potrebbe prendere l’esperimento Letta me la sono fatta. Guardandomi attorno; seguendo tutti gli interventi in parlamento per la fiducia. Riporto qui la conclusione di un mio commento, passato dopo che lo postato reiteratamente (altri, come quello sulla dichiarazione di voto di Fassina, li hanno cassati): “positivo che il PD abbia votato compatto la fiducia. Ma, almeno come ipotesi, teniamo presente che possono averlo fatto, perché hanno già individuato la tattica (sono maestri) per irretire Letta.” Esiste anche il gioco delle parti per turlupinare la gente.

odifrep

Ven, 03/05/2013 - 19:44

17:36 - solo spirito di contraddizione, coronato dalla bile. L'amore vincerà sull'odio.

beale

Ven, 03/05/2013 - 19:52

Le riforme sono idee; vanno proposte da chi le ha!

forbot

Ven, 03/05/2013 - 20:09

In questi nostri governanti c'è poca saggezza. Quì lè tutto da rifare. Diceva il grande Bartali. Finchè ognuno di loro, si sente superiore all'altro, si andrà poco lontano.Intanto noi siamo quì ad assistere alle loro insignificanti disgustose diatribe. Si giudica Berlusconi principalmente in base al Bunga-bunga e non si considera che si parla di un indiscusso uomo d'affari, self made man, come dicono negli USA, con vaste esperienze in tanti campi e settori, sia commerciali, industriali, d'organizzazione e rapporti amichevoli con importanti uomini di governo in campo mondiale. Cosa che la maggior parte di questi morti di.... sonno, si sognano.

gamma

Ven, 03/05/2013 - 20:13

Dopo tutto le argomentazioni di Violante non sono del tutto campate in aria. Pur se di destra ho apprezzato l'evoluzione di Violante che da posizioni piuttosto integraliste è arrivato ad enunciare idee e programmi più moderati. Ma vorrei chiedere a Violante dove siano questi personaggi così indipendenti dai partiti. La politica in Italia è fortemente pervasiva. Forse dopotutto è meglio che le posizioni siano chiare e affidarsi a uomini di partito ma di alto livello.

SAMMYDAVIS

Ven, 03/05/2013 - 20:14

..mettano Dario Fo oppure Vendola ma perche' no... no no, magari ripeschiamo Rodota'e vvaiiii !

mares57

Ven, 03/05/2013 - 20:26

Sinistra arrogante come sempre.

ugsirio

Ven, 03/05/2013 - 20:50

Diamo a un grillino o a un PD la presidenza così saremo sicuri di avere una nazione avviata verso la deriva comunista. Magari al neautrale Rodotà così saremo sicuri di avviarci sulla strada della DDE o del Nord Corea o dell'Iran e forse dopo qualche anno ci troveremo fuori non solo dall' Europa ma dall'occidente intero.

Ritratto di ramon

ramon

Ven, 03/05/2013 - 20:55

Il solito ostruzionismo degli incapaci che pur di non ammettere le superiorità altrui vogliono a tutti i costi apparire facendo danni, in questo caso all'Italia. Io non voto Berlusconi, ma bisogna ammettere che tutto il resto che noi manteniamo con dorati stipendi, è pura inconsistenza.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Ven, 03/05/2013 - 20:58

Fassina chi? Quello che si è vantato fino a ieri di essere l'economista del PD ed il consigliori dello smacchiatore? E l'altro Renzi chi è il famoso sindaco più logorrico d'Italia capeggiatore dei rottamatori rottamati? Se sono proprio loro si diano una calmata in questo momento valgono come il due a briscola e pensino ai propri incarichi non a quelli degli altri!

Simone Enomis

Ven, 03/05/2013 - 22:34

Forza Berlusca!!! Mandiamoli a casa e a pulire i cessi questi postcomunisti!!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 03/05/2013 - 22:37

Secondo me Berlusconi sta trattando su più fronti per ottenere almeno qualcosa. E' evidente che il rimborso imu è inattuabile, quindi ci prova sulla commissione per le riforme. cederà da una parte per avere successo sull'altro fronte, oppure avanzerà una ulteriore richiesta-chock e alla fine da qualche parte i compagni dovranno pur cedere!

eureka

Ven, 03/05/2013 - 23:38

L'ha detto Renzi: non possiamo trasformarlo in un padre costituente. Hanno solo paura che ancora una volta Berlusconi possa lasciarli all'ombra. Berlusconi si è già dimostrato uno statista a differenza degli altri parlamentari ed ora temono che la revisione della Costituzione possa portare il suo nome. Sicuramente la traccia non verrà dalla sinistra che non sa ancora da dove cominciare.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 04/05/2013 - 00:11

Renzi sta facendo un gioco sporco per accattivarsi una più ampia fascia dei compagni del suo partito. ANCHE LUI A DOVUTO UNIRSI AL CORO DEI ROSSI CHE BELANO CONTRO BERLUSCONI.

billyjane

Sab, 04/05/2013 - 01:22

Si vede che han voglia di tornare alla urne. Berlusconi che non ti venga in mente di cedere....

syntronik

Sab, 04/05/2013 - 06:09

Madam Agrippina, almeno suppongo dal nome, mi spiega che nottoni della giacca avevano i padri costituenti? Lei forse ritiene MOLTO più esperti, forse uno di quei babbioni, che nonostante aver vinto le eleIoni, non sono riuscito a fare un governo in due mesi, se non con l'aiuto del sottobottone che lei descrive, è a causa delle sue vedute ossessive, che siete in mezzo ad una giungla, e state a galla proprio per merito di quello che lei ha definito, ma nessun problema, vi facciamo cadere governo e affini, poi riandiamo a votare, allora avrà di che divertirsi a seguire la politica, e ritornerete sempre al solito fango, che regolarmente vi ritorna, o vi fà sparire, oppure, suggerisca di mettere grilo, sicuramente meglio del sottobottone

bruna.amorosi

Sab, 04/05/2013 - 06:35

ma poveracci stì kompagni secondo voi che dovrebbero fare o dire per calmare la rabbia dei loro elettori ? Certo parla FAZZINA e RENZI 2 inutili idioti ,il primo un ciancicagnocchi l'altro incazzato perchè si è fatto prendere x il naso .perciò in questo momento tutto ciò che dice la destra (BERLUSCONI) per loro è bestemmia .vi dico la mia ? SUBITO AL VOTO tanto a sinistra sono abbituati a fare gli eterni Penelopi quello che che di buono si fa di giorno loro lo disfano di notte .ALLE URNE E SUBITO

giuseppe.galiano

Sab, 04/05/2013 - 07:09

Vanno capiti, politicamente s'intende. Il sindaco deve dire qualche cosa di nuovo, l'altro deve inveire come è giusto che sia. Ambedue, con ciò che resta del loro partito alle spalle, devono per forza di cose ''combattere'' il loro personale e ventennale nemico. Da un punto di vista pratico ed umano meritano solo pernacchie, in quanto sanno che sono finiti all'angolo. Per quanto riguarda i padri costituenti, beh Berlusconi in confronto ai loro padri del '46 è paragonabile a Washington ed Abramo Lincoln.

bruna.amorosi

Sab, 04/05/2013 - 10:50

questi kompagni neanche sotto tortura lo ammetterebbero ma sono 20 anni CHE BERLUSCONI va dicendo che la COSTITUZIONE VA CAMBIATA ,almeno nella seconda parte ,altrimenti il risultato è quello che stiamo vedendo .ma nica gli possono dar raggione tra loro (i kompagni) si definirebbero cog......oni.per non avelo fatto prima .

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Sab, 04/05/2013 - 11:06

Certo che, come al solito, i "compagni" sono senza vergogna! Ma com'è possibile? Fino a ieri e per gli ultimi 70 anni, la Costituzione è stata per loro intoccabile, non modificabile, santa sempre e comunque, e hanno duramente combattuto proprio Berlusconi che da almeno 10 anni tenta in ogni modo di aggiornarla e modificarne le storture paralizzanti e fuori dai tempi! Berlusconi E' GIA' un Padre Costituente, rappresenta e guida l'unica parte politica che ha sempre dichiarato la necessità per l'Italia di vedere attuate profonde e importanti riforme costituzionali. Le sinistre vorrebbero “disarmare” la commissione bicamerale e fare finire tutto, ancora una volta, in niente. Sono obbligati a far vedere agli Italiani che non sono contro la Convenzione, ma come al solito è solo teatro da dare in pasto agli “utili idioti”. Vorrebbero un bel consesso di impotenti e sobri “saggi” (possibilmente tutti “rossi”) che giochino con l’argomento fino a quando la gente non si dimenticherà di tutto, troppo presa a sopravvivere giorno per giorno. Hanno preso lo 0,3% di voti in più di Pdl-Lega grazie alla loro “bravissima e sgamatissima” macchina dello spoglio elettorale, però si sono presi Presidenza della Repubblica, Presidenze di Camera e Senato, Primo Ministro, la stragrande maggioranza di ministeri-viceministeri-segretariati-sottosegretariati… vuoi che non “controllino” e “anestetizzino” anche l’unica iniziativa che potrebbe destabilizzare i punti fermi su cui l’intellighenzia rossa, dal dopoguerra, ha costruito e consolidato il suo tentacolare e intimidatorio potere? Violante, le precedenti commissioni non hanno sortito niente perché erano farsesche e VOI avete creato ogni tipo di tensione politica per danneggiarle e farle insabbiare. Renzi, penso lei si sia già montato abbastanza la testa; faccia il sindaco ed eviti di parlare di cose più grandi di lei o almeno più grandi del (minimo) coraggio che ha dimostrato nel contestare a parole il carrozzone rosso di cui ha sempre fatto parte, per poi ritirare la manina e battere in ritirata quando c’era da “tirare fuori gli attributi”. Di ciò che dice Fassina non mi potrebbe importare di meno; rappresenta l’integralismo rosso, violento, aggressivo e autoritario, fatto persona. Pur di vedere “finito” Berlusconi (attenzione, non l’avversario politico… è proprio un fatto “fisico” e personale!) sarebbe disposto a vendere l’anima al diavolo (cosa che, sono sicuro, ha già fatto… tanto per lui Dio, Angeli, diavoli non esistono). Il problema è che senza riforme costituzionali, istituzionali, fiscali, nel lavoro e negli investimenti, l’Italia morirà a breve. Ancora una volta la “Nomenclatura” rossa proclama di voler cambiare tutto per non cambiare niente e continuare a dissanguare e paralizzare l’Italia e tutti noi; e fra poco, se gli riesce anche quest’ultima “missione” affidata al duo Boldrini-Kyenge, non avranno più nemmeno così bisogno di irretire così tanti Italiani… avranno il voto di migliaia e poi milioni di immigrati fatti italiani dalla sera alla mattina. Poveri noi imbecilli e imbelli, schiavi remissivi di qualcosa che la maggioranza di noi non vuole e non ha mai voluto!!