"Il delitto Andreotti...". La gaffe di Giuseppe Conte alla Camera scatena il web

Il leader dei Cinque Stelle cita in Aula l'inesistente "delitto Andreotti", confondendolo con quello Matteotti. Attorno a lui, le facce confuse dei grillini. E in rete scattano le ironie: "Stava pure leggendo..."

"Il delitto Andreotti...". La gaffe di Giuseppe Conte alla Camera scatena il web

E meno male che è professore. Stamani, alla Camera, Giuseppe Conte ha inanellato una gaffe da ripetente. Durante il suo intervento in Aula, il presidente dei Cinque Stelle ha attaccato il governo (e fin qui nulla di nuovo) scivolando però su una citazione storica difficile da sbagliare. L'ex premier, nel suo concitato arringare, ha infatti menzionato l'inesistente "delitto Andreotti", confondendolo con il delitto Matteotti del 1924. Attorno a lui, le facce stranite degli altri grillini, accortisi del sesquipedale lapsus pronunciato dal loro capo politico.

"Delitto Andreotti", la gaffe di Conte

"A quattro mesi dall'insediamento del suo esecutivo, avverto il dovere di denunciare con fermezza la grave inadeguatezza che connota la vostra azione, e gli esempi ormai sono molteplici", aveva affermato Conte, scagliandosi contro il premier Meloni. Poi la papera storica: "I vostri esperti manager che motivano la squadra citando il discorso di Benito Mussolini all'indomani del delitto Andreotti...". Il lapsus pronunciato alla Camera è stato colto dai colleghi più vicini al presidente pentastellato, che a sua volta a subito corretto il tiro: "Matteotti, scusate...".

Le ironie della rete su Giuseppi

Chiaramente si è trattato di una svista nella quale l'ex premier era incappato senza nemmeno accorgersene, ma la gaffe è bastata da sola a scatenare le ironie. Il video della papera di Conte, infatti, è subito rimbalzato sui social, accompagnato da commenti irriverenti. "Grazie a Conte ho scoperto che Mussolini ha fatto un discorso subito dopo il delitto 'Andreotti'. Nemmeno Toninelli e Di Maio a questi livelli", ha ad esempio ironizzato un utente. "E stava pure leggendo!", ha fatto notare velonasamento su Twitter il collaboratore parlamentare di Italia Viva, Dario Ballini. Ma dal punto di vista politico, le argomentazioni anti-Meloni pronunciate in Aula dall'ex premier hanno fatto sorridere più della sua cantonata a sfondo storico.

Il leader dei 5s ha infatti accusato il governo di aver compiuto "giravolte" su trivelle, corruzione, tasse. Proprio lui, che è stato rimproverato più volte dagli avversari per aver compiuto improbabili trasformismi sui più svariati temi.

Dal sovranismo, ai rapporti con l'Europa, dalle politiche migratorie all'invio delle armi in Ucraina. Se sul "delitto Andreotti" la gaffe era veniale, Giuseppe almeno sulla propria storia avrebbe potuto evitare implicite amnesie.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica