E la baby Boldrini scortata diventa personaggio sul web Ferrari a lezione da Prodi poi arranca in Formula 1

La notizia della figlia della presidente della Camera Laura Boldrini (nella foto con la ragazza, Anastasia Nicosia) pubblicata sull'Espresso in edicola, rilanciata sul sito del settimanale e poi sparita, ha fatto subito il giro del web. E così come funghi sui motori di ricerca e sui social network, da Facebook a Twitter, sono comparse le foto della ragazza seguite da messaggi non proprio teneri con l'esponente Sel che si vanta di sentirsi una del popolo («Vergogna», «A quando quando la scorta ai cani e ai gatti della Boldrini?»). È proprio vero che le colpe dei padri (e delle madri) ricadono sui figli.

«Romano Prodi a Bologna viene contagiato dalla mania dei selfie assieme alla moglie Flavia, nell'immagine postata su Facebook accenna a un sorriso», recitava ieri un'agenzia di stampa stile Istituto Luce che paragonava l'ex premier a Barack Obama. Che il Professore si stia dando da fare per succedere al Quirinale a Giorgio Napolitano è cosa nota, che sia a caccia di sponsor illustri pure. Ecco perché qualche giorno fa si è fatto fotografare assieme a due tecnici Ferrari e al presidente della casa automobilistica di Maranello Luca di Montezemolo (nella foto) per una lezione sul marketing. Ma visto come stanno andando le cose in Formula 1, con le Ferrari costrette ancora una volta a inseguire, forse l'unica cosa che in Ferrari hanno imparato è l'arte della lentezza. Grazie, Romano.

Commenti