Giustizia, in Commissione alla Camera primo ok al ddl sulla responsabilità dei magistrati

La Commissione Giustizia alla Camera da il via libera al disegno di legge Nitto Palma. Protesta dal M5S

Giustizia, in Commissione alla Camera primo ok al ddl sulla responsabilità dei magistrati

Arriva dalla Commissione Giustizia del Senato il primo via libera al disegno di legge sulla responsabilità disciplinare dei magistrati, che prevede anche il trasferimento d'ufficio.

Il ddl, che prende il nome dal presidente della Commissione Nitto Palma, prevede che tutte le toghe che rendano dichiarazioni che ne dimostrino assenza d'indipendenza, terzietà e imparzialità vengano sottoposti a procedimento disciplinare. Nel disegno di legge anche la perseguibilità disciplinare per i magistrati che mettano a rischio le stesse con mezzi differenti.

Contro il ddl si è espresso oggi Enrico Cappelletti, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Commissione. Il deputato ha puntato il dito contro "una nuova legge vergogna contro la magistratura" e dichiarato che "in aula sarà battaglia totale".

Alle dichiarazioni di Cappelletti ha risposto lo stesso Nitto Palma, che ha ricordato che "l’intervento normativo di tipo disciplinare sulle dichiarazioni fuori misura rese da parte dei magistrati ai giornalisti era stato auspicato dal Consiglio superiore della magistratura e dallo stesso presidente della Repubblica in uno dei suoi interventi al Csm".