"In Italia una rivoluzione. Lo dicono pure le stelle"

L'astrologa Magliano vede un 2014 di tumulti: "Colpa di Plutone in Capricorno. L'ultima volta causò la presa della Bastiglia". E sul Cav: "Non sparirà"

"In Italia una rivoluzione. Lo dicono pure le stelle"

Se passa Plutone sono guai. Il pianeta più piccolo e lontano dalla Terra impiega 248 anni per fare il giro dello zodiaco. E quando si allinea... si salvi chi può. «È in Capricorno, da due anni, porta ribellione e rivolta in tutti i settori» spiega l'astrologa Maddalena Magliano, che ci ha traghettato attraverso un oroscopo della società e della politica per il 2014. Ecco terreno fertile per Forconi e movimenti dell'antipolitica. «L'ultima volta che era successo si erano prodotte la rivoluzione americana che poi ha portato alla rivoluzione francese a fine '700». Prima di accomodarsi in Capricorno il temibile Plutone si era sistemato per 17-18 anni in Sagittario: «Questo è il segno degli Stati Uniti, popolo di consumatori voraci e acritici. E infatti anche il mondo intero ha consumato oltre le sue possibilità. Oggi la gente “approfitta” della crisi per comprare meno, si generalizza il buon senso». Le crisi di Saturno Un'altra congiunzione astrale «influenza» le nostre vite. Il transito di Saturno in Ariete, circostanza che si verifica ogni 30 anni, portando con sé «un quindicennio di crisi» racconta ancora l'astrologa. È successo nel '37-'38: «È arrivata la Seconda guerra mondiale con il suo tributo di case distrutte. I comunisti hanno sfiorato il governo, ma l'attentato a Togliatti ha aperto le porte a De Gasperi. Siamo usciti da questa crisi soltanto nel '52-'53 con la diffusione di 500 e Vespa che hanno lanciato il boom economico». Quindi Saturno è ripassato nel '68. Il periodo nero si è manifestato con la strage di Piazza Fontana, il terrorismo e la crisi petrolifera che ha lasciato a piedi un Paese intero. Il periodo è stato contrassegnato da un'inflazione al 20% e dalle case occupate. I comunisti hanno sfiorato nuovamente il governo, piano sfumato con la morte di Aldo Moro. Da questa fase buia si è usciti soltanto con la vittoria del Mondiale '82 e la Milano da bere. La terza crisi ciclica è quella iniziata nel '98: terrorismo internazionale, dall'attacco di Oklahoma City alle Torri Gemelle, e guerre planetarie, dal Kosovo all'Iraq. In questo caso la sinistra al governo ci è andata, con Romano Prodi, ma è durata poco. Le case? «Oggi non ce le fanno nemmeno comprare - scherza la Magliano - ma comunque in questo 2013 sono passati i fatidici 15 anni e non si vede perché non se ne debba uscire. Certo, con il buonsenso del Capricorno e non con le botte di consumismo». La crisi della politica La politica è in crisi e la spiegazione sta (anche) negli astri. «La politica appartiene alla casa ottava, al segno dello Scorpione. Si occupa dei denari degli altri e non dovrebbe apparire. Invece i politici hanno stravolto il loro ruolo: si mettono in mostra e si fanno vedere a litigare in tv. Quindi perdono considerazione». La ricetta per uscirne? «Ottimismo e fidarsi in chi è nato dal '60 in avanti». Le stelle dei politici Lo zodiaco c'è anche per i leader e l'astrologa ci ha aiutato a decifrarlo. Matteo Renzi: «È un Capricorno del '75. Ha buon senso, ma ha voluto anticipare troppo i tempi, sarebbe stato maturo tra un paio d'anni. A 35 anni si combattono ancora i grandi, a 40 si diventa adulti». Enrico Letta: «È un Leone del '66. Non è fazioso, è un entusiasta e appartiene una generazione fantastica, quella degli ex paninari. Ha voglia di fare e potrebbe durare a lungo, perché è elastico». Beppe Grillo: «Ha Giove in Sagittario, è come un grande venditore americano di auto usate. È un colonizzatore, arriva e porta il suo pensiero. Si fa vedere, ma non si espone. Ma non ha sfruttato la sua occasione quando l'ha avuta». Giorgio Napolitano: «È un Cancro del '25, un segno materno e femminile. È troppo fazioso, sembra il nonno che viene a dirci dove tirare il boccino». Silvio Berlusconi: «Una Bilancia del '36. Il suo peggio assoluto astrologicamente è finito. Per lui c'è una congiunzione che non si vedeva dai tempi del Drive In: come quando iniziò la sua scalata. Potrebbe stare a casa a godersi i nipotini, invece non sparirà». Angelino Alfano: «È uno Scorpione, ha una maschera che non si capisce. Si è messo a contestare l'autorità nel periodo sbagliato, a 40 anni suonati. Sembra uno che è uscito dalla porta e rientra dalla finestra. Potrebbe allearsi con Berlusconi alle Europee». Marina Berlusconi: «È un Leone del '66, è intelligente. Spero non si lasci convincere a entrare in politica».