Jolie choc: «Temo il tumore, via il seno»

Vi sono scelte nella vita che fanno sobbalzare il cuore. Che smuovono inquietudini e timori. Quella dell'attrice Angelina Jolie racconta le sue e le nostre paure. «Mi sono sottoposta ad una duplice mastectomia preventiva per ridurre il rischio di ammalarmi di cancro al seno». Lo ha confessato lei stessa in un editoriale disarmante sulle pagine del New York Times intitolato «La mia scelta medica»: lei, una delle bellezze più affascinanti del mondo, lei, la vincitrice di un Oscar, la Lara Croft nel cinema, l'ambasciatrice dell'Onu nella vita, la fidanzata invidiata di Brad Pitt si è svelata al mondo con tutta la sua fragilità e il suo coraggio e ha spiegato le ragioni di una scelta difficile.
«Mia madre, l'attrice Marcheline Bertrand, ha combattuto il cancro per un decennio ed è morta a 56 anni. Spesso parlo di lei con i miei bambini e cerco di spiegare loro la malattia che ce l'ha portava via. Spesso mi domandano se la stessa cosa capiterà anche a me. Io li ho sempre tranquillizzati ma la verità è che ho un gene difettoso, il Brca1 che mi dà l'87% di probabilità di sviluppare il cancro al seno e il 50% alle ovaie», confessa Angelina Jolie, trentotto anni il mese prossimo.
La domanda dei suoi sei figli l'ha tormentata per anni. Mentre i riflettori scrutavano il suo volto, il suo cuore era agitato da un unico pensiero. Non rivivere l'angoscia di sua madre. E non far vivere ai suoi figli il dolore che lei stessa da figlia aveva provato standole accanto in quella battaglia perduta. E ha deciso. Mentre i giornali di gossip scommettevano sulla data delle sue nozze con Brad Pitt, lei scommetteva con la vita. E si sottoponeva ad un delicato e radicale intervento chirurgico di otto ore e ad un lungo percorso di cure tenuto in gran segreto, iniziato a febbraio e concluso il 27 aprile scorso che ha ridotto al 5% il rischio di sviluppare un tumore al seno. «Quando ti risvegli dall'operazione, con i tubi di drenaggio e gli espansori infilati nel seno, ti sembra di stare sul set di un film di fantascienza ma dopo pochi giorni si può già tornare ad una vita normale», spiega. «La mia decisione non è stata facile. Se ne parlo è perché spero che altre donne possano avere beneficio dalla mia esperienza. Cancro è ancora una parola che spaventa i cuori delle persone, producendo un senso di impotenza. Ma oggi è possibile scoprire attraverso un test del sangue se si è a rischio e fare qualcosa».
Così la decisione. Una scelta «assolutamente eroica» secondo il compagno Brad Pitt. Angelina ce l'ha fatta anche a vincere le paure di tutte le donne che devono affrontare il calvario di una sopravvivenza inseguita, sperata. Che è quello di risvegliarsi meno femminile, insopportabilmente diversa. «Non mi sento affatto meno donna. Ma anzi ancora più forte per aver compiuto un scelta che in nessun modo diminuisce la mia femminilità. E a parte piccole cicatrici sono la mamma di sempre», dice l'attrice. «La vita porta con sé molte sfide. Ma non ci dovrebbero spaventare quelle che possiamo affrontare e controllare». E provare a vincere scommettendo sul futuro.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento