Il Pdl sceglie i capigruppo: Brunetta alla Camera, Schifani al Senato

Il Cav incontra i neo eletti. Endorsement per Brunetta alla Camera: domani la votazione. Schifani guiderà il Pdl al Senato

L'ex ministro Renato Brunetta
L'ex ministro Renato Brunetta

Ricognizione alle Camere per trovare i nomi dei capigruppo. Silvio Berlusconi incontra i neo eletti del Pdl per dare la linea al partito. L’assemblea dei deputati ha indicato, su proposta del Cavaliere, l’ex ministro alla Pubblica amministrazione Renato Brunetta come presidente del gruppo parlamentare di Montecitorio. La scelta verrà ufficialmente formalizzata nel pomeriggio di domani, quando tutti i gruppi si riuniranno dalle 15 su convocazione del presidente della Camera. Subito dopo il gruppo del Pdl a Palazzo Madama ha eletto per acclamazione Renato Schifani nuovo presidente dei senatori del Pdl. La proposta era stata avanzata da Berlusconi.

Mentre Schifani è stato nominato per acclamazione, Brunetta dovrà essere eletto. Durante l’assemblea del gruppo Pdl a Montecitorio, è stato lo stesso Cavaliere a spiegare che sarà effettuata l’elezione perché "è importante per Renato capire il gradimento". "La sua vis polemica - ha, quindi, aggiunto il leader del Pdl - è importante". Daniele Capezzone, portavoce nazionale del Pdl, si è subito detto "felicissimo" per la scelta spiegando che Brunetta è "un politico competente" e "una persona leale". "In un momento così complesso - ha commentato Laura Ravetto - è fondamentale poter contare su una persona pugnace, intelligente e molto competente". Viva soddisfazione hanno espresso anche Sandro Bondi e Giancarlo Galan.

Subito dopo Berlusconi ha incontrato i senatori del Pdl e ha indicato il nome di Schifani come presidente del gruppo Pdl a Palazzo Madama. La designazione, fatta nel corso dell’assemblea dei senatori, è stata accolta con un applauso. L’elezione dell'ex presidente del Senato errà ufficializzata domani.

Commenti