Un perfezionista: faceva stage in tutto il mondo

Un perfezionista: faceva stage in tutto il mondo

La notizia della tragica morte di Domenico Lorusso è stata accolta con dolore a Potenza, sua città d'origine. In occasione della tradizionale «parata dei turchi» e della processione di San Gerardo (patrono del capoluogo di regione), i potentini hanno dedicato un minuto di raccoglimento alla memoria di Domenico. Ma siamo sicuri che, fin da oggi, il sindaco Voto Santarsiero avrà la sensibilità di dichiarare il lutto cittadino. In un ricordo, i parenti della vittima hanno spiegato che «Domenico trasferitosi in Germania per scelta personale, si era laureato in ingegneria informatica a Roma e dopo aver completato la sua formazione con altre esperienze all'estero a Liverpool e New York aveva quindi deciso di trasferirsi in Germania paese nel quale si era perfettamente integrato a livello sociale e lavorativo». A Potenza, invece, «Domenico era attivo sin da piccolo nella Parrocchia San Giovanni Bosco di Potenza: non ha mai dimenticato le sue radici, conservando un attaccamento ai valori che lo hanno visto crescere e formarsi attivamente nei Salesiani, come animatore e volontario del Vis (volontariato internazionale per lo sviluppo) in Madagascar».

Commenti