Renzi rompe gli indugi: "Voglio essere leader del Pd"

Il sindaco di Firenze alla festa dell'Unità a Genova: "È ora che Epifani decida la data del congresso"

Renzi rompe gli indugi: "Voglio essere leader del Pd"

"Io sono disponibile a guidare questo partito? Assolutamente sì, ma decidono gli elettori", Renzi rompe gli indugi e scende in campo. Il sindaco di Firenze, intervistato da Enrico Mentana alla Festa del Pd a Genova, si lancia nella scalata alla tolda di comando di Largo del Nazareno. "Che io ci stia facendo un pensierino si era capito" ironizza l'ex rottamatore prima di lanciare una stoccata ai papaveri dem: "Questo benedetto congresso va fatto entro il 7 novembre. Io comunque mi son tenuto libero tutte le domeniche prima... È ora che Epifani fissi il congresso e si decidano le regole".

Il lungo ragionamento di Renzi davanti alla platea ligure è costellato di reprimende e accuse all'attuale, e passata, leadership dei Democratici. "Se in campagna elettorale avessimo pensato un pò meno a smacchiare il giaguaro e un pò più al lavoro, al governo c’eravamo noi senza Schifani e Alfano", attacca il primo cittadino di Firenze.

Commenti

Grazie per il tuo commento