Se si votasse oggi vincerebbe il centrodestra

Il sondaggio si sofferma anche sulla fiducia nel nuovo governo confrontata con quella del precedente: il governo Renzi nasce con il 44.7% di giudizi positivi, quello Letta nasceva con il 71.3%

Se si votasse oggi vincerebbe il centrodestra

L'ultimo sondaggio realizzato da "Tecnè" per Tgcom24, sulle intenzioni di voto degli elettori italiani, evidenzia che se si votasse oggi il centrodestra vincerebbe ampiamente. Secondo le intenzioni di voto raccolte il 25 febbraio la coalizione di centrodestra (Forza Italia, Nuovo centrodestra, Udc, altri)) otterrebbe il 38,8% dei voti. La situazione si presenta pressoché immutata rispetto alla rilevazione precedente (-0,1% rispetto al 18 febbraio). Il centrosinistra (Pd, Sel, Scelta civica, altri) si fermerebbe cinque punti sotto, al 33,4%, con un incremento di 0,7%. Il Movimento 5 Stelle, invece, passa dal 24,6% al 23,4% dei consensi. Pressoché stabile il peso della sinistra (Prc, Idv, altri), al 2,4%, precedentemente era al 2,2%.

Per quanto riguarda la fiducia nel governo Renzi, il 44.7% degli intervistati esprime un giudizio positivo, contro un 35.2% di giudizi negativi. Confrontando la fiducia nel nuovo governo con quella del precedente governo, si nota subito un grandissimo divario: il governo Renzi nasce con il 44.7% di giudizi positivi, mentre il governo Letta nasceva con il 71.3%. Tuttavia nel corso dei mesi il governo Letta aveva dilapitato il consenso, arrivando a quota 21,0% (minimo storico) lo scorso 11 febbraio (dal 24,2% del 21 gennaio).

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti