Del Turco: "Ho un cancro, voglio vivere per provare la mia innocenza"

L'ex governatore dell'Abruzzo: "Il Pd ha così paura dei giudici che non è neppure capace di difendere un suo dirigente innocente"

Del Turco: "Ho un cancro, voglio vivere per provare la mia innocenza"

"Da tre mesi so di avere un tumore, da due sono in chemioterapia. Domani andrò a Roma a chiedere al professor Mandelli di darmi cinque anni di vita, cinque anni per dimostrare la mia innocenza e riabilitare la giunta della Regione Abruzzo che ho guidato". A dichiararlo in una intervista a Repubblica è Ottaviano Del Turco, condannato a nove anni e sei mesi per presunte tangenti nella sanità privata abruzzese.

"Mi hanno condannato senza una prova applicando in maniera feroce il teorema Angelini, oggi in Italia molti presidenti di corte sono ex pm che si portano dietro la cultura accusatoria. Il risultato, spaventoso, sono nove anni e sei mesi basati sulle parole di un bandito. Ho preso la stessa condanna di Tortora, e questo mi dà sgomento". Il Pd? "Ha così paura dei giudici che non è neppure capace di difendere un suo dirigente innocente", ha aggiunto Del Turco.