Intervista al Paìs, seconda querela

Il coordinatore della «Puglia Prima di Tutto», Salvatore Greco, ha deciso di querelare il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, per le dichiarazioni contenute nell’intervista pubblicata martedì scorso da «El País». Così, dopo l’analogo procedimento giudiziario intentato dal ministro delle Regioni Raffaele Fitto, a stretto giro il testo dell’intervista rilasciata sul quotidiano spagnolo ha valso a Vendola la seconda querela.
Salvatore Greco, che è indagato nell’ambito di una delle inchieste avviate dalla Procura di Bari sulla gestione della sanità in Puglia, ha affermato: «Già una volta, qualche anno fa, l’onorevole Vendola ha definito la mia famiglia utilizzando una terminologia che rimandava alla mafia; stavolta si riferisce al ministro Fitto e a me parlando di cupola: è ora che il presidente della Regione impari a pentirsi delle cose che dice e dovrà farlo in tribunale». «Qualche anno fa - ha ricordato Greco - Vendola implorò la mia famiglia di rimettere la querela che gli era stata sporta per aver fatto dichiarazioni sopra le righe. Stavolta andremo fino in fondo perché Vendola non può pensare di essere al di sopra della legge, prescindendo peraltro da qualsiasi minima regola di rispetto delle istituzioni e delle persone». «Vendola - ha proseguito Greco - si illude che i pugliesi abbiano dimenticato quello che egli dichiarò a ottobre 2007 durante un consiglio regionale monotematico convocato su richiesta del centrodestra sul tema del conflitto di interessi dell’ex assessore alla Sanità Tedesco. Il governatore spiegò di essere orgoglioso della scelta di Tedesco e, precisò, di tutti gli altri assessori della sua giunta».
«Ci si può combattere con asprezza, senza bisogno di offese e contumelie». Così Nichi Vendola ha risposto, in una lettera, al ministro per i Rapporti con le Regioni «Ho già dichiarato pubblicamente - ha spiegato - che le espressioni contenute nella mia intervista, relativamente al mio giudizio su di lei, sono state forzate eccessivamente nella sintesi giornalistica. In particolare in un virgolettato vengono messi assieme, nello stesso mazzo, temi e giudizi e persone che vanno invece analizzati e valutati su piani distinti».