Politica

Isernia, esplode una palazzina Anche un neonato tra i tre feriti

A Pesche, in provincia di Isernia, esplode una palazzina di tre piani: edificio sventrato dalla deflagrazione di una fuga di gas

Isernia, esplode una palazzina 
Anche un neonato tra i tre feriti

Isernia - Un’esplosione ha sventrato una palazzina di tre piani alla periferia di Pesche (Isernia). L’edificio è stato investito dallo scoppio a causa di una fuga di gas in cucina  che ha distrutto la mansarda.

Al momento dello scoppio nella mansarda c’era una famiglia composta da tre persone, Giovanni Di Caprio, 27enne, la moglie Maria di Fiore, 25enne, e il loro bambino di appena un mese. Tutti e tre sono rimasti ustionati. Il più grave è il 27enne con ustioni sul 90% del corpo. È stato trasferito dal Veneziale di Isernia al Cardarelli di Napoli. Le condizioni del bimbo sono giudicate serie. È ricoverato al Santobono di Napoli. La giovane donna, invece, ha riportato lievi ustioni ed è in osservazione all’ospedale di Isernia. Secondo quanto si è appreso sarebbero originari della Campania e si erano da poco trasferiti in Molise perchè hanno aperto un’attività commerciale a Isernia.

La palazzina composta da un pianoterra adibito a garage, il primo piano disabitato e la mansarda è gravemente danneggiata. Tutta la zona è presidiata dalle forze dell’ordine e dai vigili del fuoco. La palazzina è situata lungo la Statale 17 che collega Isernia a Campobasso. La deflagrazione ha riversato sulla strada molti detriti che non hanno travolto le auto in transito perchè quando è avvenuto lo scoppio la statale era deserta.

I soccorsi "Nessuno dei tre feriti versa in pericolo di vita" ha spiegato il portavoce della questura di Isernia, Salvatore Federico. "Il bambino è stato trasferito all’ospedale Santo Bono di Napoli, il padre che ha ustioni nella parte anteriore del corpo è più grave ed è al Cardarelli. "La palazzina era di nuova costruzione, stiamo accertando cosa sia successo.

La famiglia aveva affittato la casa, ma doveva prenderne possesso tra una settimana. Forse erano lì per pulire l’appartamento e magari - ha concluso - hanno inavvertitamente aperto il gas senza sapere che non era allacciato al piano cottura".

Commenti