Isola/2 Rispetto al 2009 lo share cala mentre l’età media del pubblico cresce

Con la partitona di mercoledì non è che i naufraghi potessero fare più di tanto. E l’edizione 2010 dell’«Isola dei famosi» si è chiusa con una finale molto al di sotto degli ascolti degli altri anni, però con l’attenuante. L’ultima puntata ha totalizzato il 21,57% di share con una media di 4 milioni 367mila spettatori, dieci punti in meno rispetto alla finale 2009 (31,49%). Inter-Roma ha fatto ben il 40%. Per tener su lo share si è andati avanti fino a notte fonda: la puntata è finita all’una, con una pillola di Tg2 che ha interrotto gli ultimi minuti non giovando certo alla suspense. Così, questa edizione non si può certo classificare come campione di ascolti. Il reality ha perso in un anno circa 3 punti di share (da una media del 22,60% si è passati a una media del 19,94%). Sono lontani i tempi in cui il reality stava sul 35% (edizione del 2005), ma il mondo della Tv è profondamente cambiato, una bella fetta di pubblico si è spostata sulle tv tematiche. E poi l’effetto «settimo anno» si fa sentire: non è facile inventare ogni anno qualcosa di nuovo e trovare veri Vip disposti a far la fame su un’isola. Non per nulla quest’anno la produzione si è inventata la formula dei «figli di Vip». Comunque il dato che più bisogna tener d’occhio è la diminuzione del pubblico giovanile, quello su cui punta Raidue.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti