Israele fa circolare una foto del Gran Mufti assieme a Hitler

«Il mondo deve ricordare i fatti» ha detto il ministro degli Esteri Lieberman. L'obiettivo è ammorbidire le critiche all'espansionismo nei Territori occupati

Il governo israeliano ha dato ordine ai propri diplomatici di utilizzare una vecchia fotografia che ritrae un capo religioso palestinese mentre incontra Adolf Hitler. Obiettivo: contrastare le critiche al piano israeliano di costruire nuovi quartieri ebraici a Gerusalemme Est, cioè nella zona araba.
Il ministro degli Esteri Avigdor Lieberman ha dunque disposto che gli ambasciatori di Israele all'estero facciano circolare copie della foto scattata a Berlino nel 1941, che mostra il Führer della Germania nazista seduto accanto a Haj Amin al-Husseini, allora Gran Mufti (cioè massimo leader religioso musulmano) di Gerusalemme. «È bene che il mondo ricordi i fatti», avrebbe detto Lieberman. L'attuale governatore palestinese della parte orientale di Gerusalemme (che è sotto sovranità israeliana dal 1967) Adnan al-Husseini, parente del defunto Gran Mufti, ha detto che «si tratta di una storia vecchia, che non ha collegamenti col presente». Un funzionario del governo palestinese ha accusato Lieberman di «Bancarotta politica» per la scelta di far circolare l'imbarazzante fotografia.
Questa settimana gli Stati Uniti e l'Europa hanno protestato per l'annunciato piano di costruttori privati israeliani di realizzare circa venti appartamenti su un terreno acquistato da un milionario ebreo americano. Ma anche per il contestuale progetto di demolire numerose case dove abitano centinaia di palestinesi.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti