Israele, indignazione per svastiche in sinagoga

Reazioni indignate ha provocato a Petach Tikwa (Tel Aviv) la scoperta di graffiti inneggianti ad Adolf Hitler tracciati con vernice nera sulle pareti esterne e all'interno di una sinagoga cittadina. I primi a notare le scritte oltraggiose - fra cui 'Viva il santo Hitler' - sono stati i fedeli giunti per partecipare alle preghiere del sabato. Sono stati loro, con lo sconcerto che si può capire, a notare le croci di color nero che erano state tracciate con una bomboletta spray su alcuni muri della sinagoga e sulle pagine dei libri di preghiera.
La polizia ricerca un giovane entrato venerdì sera nella sinagoga in circostanze sospette, ma non ha ancora compiuto arresti. L'episodio, accaduto in una fascia di territorio che è stato centro di una forte immigrazione di ebrei dalla Russia, ha un precedente. In passato, proprio a Petach Tikwa furono arrestati alcuni giovani di origine russa, sedicenti "neo-nazisti", che avevano profanato un'altra sinagoga disegnando svastiche al suo ingresso.

Commenti

Grazie per il tuo commento