L’addio a Epaminonda Ceccarelli, un pioniere della progettazione nautica

Fondò l’omonimo studio specializzato in design integrale, dal progetto al varo. Nato 86 anni fa, Ceccarelli, squadre e matita sempre in mano, ha anticipato per tutta la sua lunga vita professionale le tenden­ze del settore, mescolando in un talento unico competenze ingegneristiche e passione per l’architettura

La progettazione nautica, quelle delle barche moderne in ve­­troresina, delle vele italiane che conquistano i mari in mon­dovisione, ha perso il suo papà. Epaminonda Ceccarelli, in­fatti, è morto nella sua Ravenna. Fondò l’omonimo studio specializzato in design integrale, dal progetto al varo. Nato 86 anni fa, Ceccarelli, squadre e matita sempre in mano, ha anticipato per tutta la sua lunga vita professionale le tenden­ze del settore, mescolando in un talento unico competenze ingegneristiche e passione per l’architettura. A raccoglier­ne l’eredità il figlio Giovanni, apprezzato designer, appena riconfermato presi­dente dell’Associazione Progettisti Nautica da Diporto. Proprio l’associazione ha ricordato lo scomparso con un messaggio: «Continua nei cieli con le tue mani irripetibili e la mente che ti ha dato Dio a trasformare i sogni in realtà».