L’Authority per l’Energia apre due istruttorie su gas e distribuzione

L’Autorità per l’Energia ha avviato due istruttorie formali nei confronti di società del gruppo Enel: Enel Gas ed Enel Distribuzione. In particolare, la prima avrebbe violato una norma del Codice di condotta commerciale che stabilisce il contenuto minimo e inderogabile dei documenti contrattuali per la vendita di gas naturale predisposti dagli esercenti e consegnati o trasmessi ai clienti finali. Per quanto riguarda l’istruttoria nei confronti di Enel Distribuzione, sono emerse violazioni della direttiva per la trasparenza delle bollette elettriche. Nel dettaglio, da una verifica a campione svolta dall’Autorità per l’Energia è emerso che la società non ha riportato nei documenti di fatturazione dei consumi di elettricità, tra le modalità di pagamento che possono essere utilizzate dal cliente, quella gratuita. Per Enel, comunque, la giornata in Borsa è stata positiva (più 1,06%), grazie anche al giudizio positivo di Jp Morgan, che ha migliorato l’obiettivo di prezzo sul titolo a 7,2 euro, rivedendo al rialzo le stime sugli utili. La società, intanto, si avvia a completare la dismissione del proprio patrimonio immobiliare dopo l’operazione Real Estate, mettendo sul mercato altri 456 immobili, per circa 620mila metri quadrati, detenuti attraverso la Dalmazia Trieste.

Commenti