L’ultimo tagliando per scegliere il vostro sindaco

L’ultimo tagliando per scegliere il vostro sindaco

Quota diecimila tagliandi è davvero vicina. Quella che vedete alla vostra destra è l’ultima scheda del gioco «Scegli il tuo sindaco». Si chiudono le danze, ma per i risultati definitivi aspetteremo fino al 28 giugno in maniera che i tagliandi possano arrivare in redazione via posta, tramite corriere o per vostre mani per tutta la prossima settimana.
Un gioco, quello promosso dal Giornale, che sembra aver appassionato i lettori, infastidito qualche politico, spinto altri a cercare consensi e incuriosito gli altri quotidiani cittadini che hanno preso spunto dai nomi presenti nei primi posti della classifica per proporli come papabili per il centrodestra nel 2012. Ancora qualche giorno e sapremo chi la spunterà.
Preziosi. Intanto, ieri altre centinaia di schede. Con un pacchetto pregevole per il presidente del Genoa Enrico Preziosi. Una busta con 22 voti per Joker è arrivata direttamente da Piero Casagrande, il macellaio di Piazza Soziglia che in queste settimane ha fatto di tutto perché i suoi clienti esprimessero il loro sostegno al patron rossoblù. E ci ha sempre consegnato i tagliandi a pacchetti da 22: «Il numero di maglia di Milito, il più gran regalo che Preziosi potesse fare ai genoani», è il commento di Piero.
Derby. In una valle rossa ci sono cuori azzurri che si battono continuamente dall’aula del Municipio Valpolcevera per denunciare il malgoverno della sinistra. Oggi due consiglieri del Pdl Valpolcevera entrano in classifica in una sorta di derby personale. Si tratta di Alessio Bevilacqua e Giustino Amato. Bevilacqua, 27 anni, viene da Alleanza Nazionale e il suo attaccamento ai valori e agli ideali trova la stima anche degli avversari politici. Si diverte a fare le pulci all’amministrazione su ogni cosa e recentemente ha fatto addirittura multare la ex circoscrizione dalla polizia tributaria perché aveva notato manifestini con il logo del Municipio appesi in spazi dove l’affissione non è regolare. Giustino Amato, invece, eletto per la prima volta in Forza Italia nel 2007 cerca di farsi le ossa per tentare palcoscenici più ambiziosi. Ma dai tagliandi spediti a suo favore dice: «Non ho ambizioni così elevate, sarà stato uno scherzo di qualche amico». Sarà, ma adesso da Rivarolo a Pontedecimo si è aperto un derby.
Limon. Altro nome nuovo è quello di Lorenzo Limon. Nuovo per il nostro gioco (55 preferenze in un giorno) ma non per la politica: nel 2002 si impose al primo posto con la lista del Nuovo Psi sia per il consiglio comunale sia per quello di circoscrizione Medio Levante, ma la sua lista non ottenne abbastanza voti per farlo eleggere. Si definisce un laico liberal socialista vicino al Pdl, «Sarei prontissimo a dare il mio contributo se il centrodestra candidasse una donna a sindaco».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti