Lei 11 anni, lui 13 Anziché studiare facevano sesso sul divano di casa

Mamma e papà sempre al lavoro, la casa libera: miglior alcova non poteva esserci per due giovanissimi, figli di due coppie di immigrati per scoprire i piaceri del sesso. I due baby amanti hanno 11 anni, lei, e 13 anni lui. Il «gioco» che, per loro stessa ammissione, durava da tempo, è stato scoperto dalla mamma della «lolita»: tornata a casa in anticipo, ha sorpreso la coppia sul divano intenta in un amplesso. I giovani, studenti di scuole medie dell’area intorno a Bassano del Grappa, hanno candidamente confessato che quella intravista dalla mamma era ormai una consuetudine, un amore che andrebbe avanti da tempo. La mamma, sconvolta, ha fatto rivestire la figlia e l’ha accompagnata all’ospedale non prima di aver informato, sembra riservando loro un discorsetto al calor bianco, i genitori del focoso ragazzino. Le famiglie si conoscono e i genitori approvavano che i due ragazzini si frequentassero per giocare e studiare. Dai medici è arrivata la conferma che la piccola aveva in effetti avuto rapporti sessuali completi e che il suo corpo non evidenziava lesioni compatibili con una strenua resistenza all’atto. Sono stati gli stessi sanitari bassanesi a informare le forze dell’ordine, che a loro volta hanno segnalato i baby amanti alla Procura per i minori.
I protagonisti della vicenda, vista l’età, non sono imputabili di reato, la loro storia però passerà ora al setaccio delle famiglie e degli assistenti sociali.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti