Leonardo, il Codice Atlantico star delle mostre a Milano fino al 2015, l'anno dell'Expo

A Milano da settembre fino al 2015, Leonardo da Vinci sarà protagonista di un’inedita serie di 24 mostre che
esporranno integralmente i 1.119 fogli con disegni e scritti del Genio quattrocentesco.
Metà dei
disegni nella sala Federiciana dell’Ambrosiana e l’altra metà nella Sagrestia del Bramante a Santa Maria delle
Grazie. Intanto due fogli esposti al pubblico nella Sala Alessi a Palazzo Marino, sede del Comune<br />

Milano - Dal prossimo settembre fino al 2015, a Milano, Leonardo da Vinci sarà protagonista di un’inedita serie di 24 mostre che esporranno integralmente i 1.119 fogli del Codice Atlantico, la più ampia raccolta di disegni e scritti del grande genio quattrocentesco. Conservati alla Biblioteca Ambrosiana di Milano, i fogli verranno presentati al pubblico 50 per volta con quattro mostre all’anno, della durata di tre mesi ciascuna. Duplice la sede delle esposizioni milanesi che vedrà metà dei disegni nella sala Federiciana dell’Ambrosiana e l’altra metà nella Sagrestia del Bramante a Santa Maria delle Grazie. Il primo degli appuntamenti prenderà il via il 10 settembre e sarà intitolato ’Fortezze, bastioni e cannonì, raccogliendo i disegni di ingegneria civile e militare di Leonardo. Ad anticiparlo, due fogli sono già visibili gratuitamente a Palazzo Marino fino al 31 agosto. Le mostre condurranno i visitatori lungo un percorso nuovo che li porterà anche nella neo-restaurata Aula Leonardi che racchiude opere dei discepoli di Leonardo, nel tentativo di «far conoscere la biblioteca e il grande artista» ha spiegato Franco Buzzi, prefetto della Biblioteca Ambrosiana, durante la presentazione di oggi. Ognuna delle mostre sarà visitabile in percorsi combinati con la Sacrestia del Bramante o la Biblioteca e sarà corredata di catalogo e dvd delle opere. Culmine dell’omaggio a Leonardo, dopo i 24 appuntamenti all’Ambrosiana, sarà una mostra che verrà organizzata nel 2015 a Palazzo Reale in occasione dell’Expo, «un’operazione titanica dedicata a Leonardo pittore dove speriamo di raccogliere anche opere conservate al Louvre e al British Museum» ha anticipato Domenico Piraina, responsabile delle mostre di Palazzo Reale.