Alitosi: ecco come combatterla

L’alito cattivo rappresenta per molte persone un vero problema, con ripercussioni sul piano psicologico e sociale. L’alimentazione unita a una buona igiene orale può fare la differenza

L’alitosi è un disturbo molto frequente che riguarda indistintamente sia le donne sia gli uomini e che finisce per avere ricadute a livello psicologico e sociale. Spesso sottovalutata, si manifesta con l’emanazione di un odore sgradevole e può non dipendere da una scarsa igiene orale, ma essere il campanello di allarme che segnala la presenza problemi digestivi, diabete, gastrite e persino malattie a livello del fegato e del tratto gastro-intestinale.

Nella maggior parte dei casi, l’alitosi si può risolvere o comunque attenuare con una buona igiene orale, che parte dalla pulizia quotidiana di bocca e denti, almeno tre volte al giorno e dopo ogni pasto. Sembrerà infatti scontato ricordarlo, ma le principali armi contro l’alito cattivo sono proprio lo spazzolino e il dentifricio Non solamente i denti vanno spazzolati con cura, ma anche la lingua: è qui infatti che si annidano i batteri responsabili dell’alitosi, provocando la caratteristica patina bianca. Per farlo, si può utilizzare il classico spazzolino o il nettalingua, uno strumento disponibile in farmacia, utile per rimuovere batteri, residui di cibo e cellule morte.

Per completare la pulizia e avere una bocca fresca e profumata a prova di bacio, non bisogna dimenticare il filo interdentale e il collutorio: il primo serve a rimuovere gli eventuali residui di cibo presenti tra un dente e l’altro, mentre il secondo, meglio se senza alcool, aiuta a eliminare i batteri non rimossi dallo spazzolino. Oltre al prezzemolo e agli oli essenziali, limone e menta piperita in particolare, un’alternativa naturale al collutorio è il bicarbonato di sodio, che, come insegnano le nonne, si presta a mille usi tra cui appunto quella di rinfrescare e igienizzare la bocca. È sufficiente scioglierne un cucchiaino in un bicchiere d’acqua per avere una soluzione liquida pronta all’uso con cui fare i risciacqui a fine lavaggio.

Anche l’alimentazione non va sottovalutata: semaforo rosso per caffè, zucchero, latte, cibi fritti, troppo speziati o aromatizzati che andrebbero consumati con moderazione. Via libera invece a frutta e verdura di stagione, intervallati da acqua naturale in abbondanza per una corretta idratazione. Per quanto riguarda infine le abitudini, no ad alcol e fumo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.