In Liguria L’aborto come una campagna di sterilizzazione per animali

I comunisti italiani della Liguria, dopo più di 30 anni dalla promulgazione della legge 194/78, continuano a sfruttare la donna, per fare propaganda elettorale. Il capogruppo in Regione, Tirreno Bianchi, si ricorda che esiste il sesso femminile soltanto a fine mandato, per tentare di rinnovare consensi, puntando l’impegno propagandistico su una tragedia quale è l’aborto che viene mascherato sotto il diritto previsto per legge. Bianchi però, durante tutto il suo mandato politico, si è dimenticato che la donna, prima di arrivare alla scelta dell’aborto, dovrebbe essere aiutata, sostenuta e tutelata socialmente nella maternità. I comunisti italiani della Liguria dove erano poche settimane fa, quando a Genova una ragazza-madre, già figlia di una mamma suicida, ha ucciso il proprio figlio di 19 giorni e si è poi tolta la vita per essere stata abbandonata dalle Istituzioni nel bel mezzo di una maternità disagiata, dove il neonato neppure è stato riconosciuto dal padre? I comunisti italiani dove erano quando i Centri di Aiuto alla Vita hanno chiesto più volte alla regione Liguria e al Vicepresidente Costa un sostegno spesso economico e talvolta psicologico alle donne seguite dai nostri volontari? I comunisti italiani dove erano quando due consultorio dell’Asl ligure, come accaduto e denunciato a Genova o ad Albenga, hanno rilasciato un «certificato di aborto urgente» ad una donna che neppure era in gravidanza, perché tanto si banalizza la donna incinta a tal punto da non effettuare neppure una ecografia di controllo? I comunisti italiani imparino a rispettare la donna, non la obblighino ad abortire. Fare proposte di legge, a fine mandato politico, come vanta Tirreno Bianchi, per consentire l’interruzione di gravidanza in tutti gli ospedali (quando invece di fatto dovrebbero essere presentate proposte di legge che tutelino in ogni comune della Liguria la maternità disagiata) fa davvero venire il sospetto che la donna sia considerata alla mercé delle campagne di sterilizzazione previste per gli animali.
*presidente Federvita Liguria