L'Inter a Parma contro la tradizione, ma due anni fa trovò lo scudetto

I nerazzurri domani al Tardini su un terreno che è sempre stato ostile: solo 3 vittorie in 18 partite e ben 10 sconfitte. Ma nell'ultima occasione, l'ultima giornata del 2008, Ibrahimovic firmò il 2-0 che significò la conquista del tricolore

Parma-Inter è la sfida più importante della domenica calcistica, con la capolista impegnata su un campo tradizionalmente sfavorevole ai colori nerazzurri. Da quando gli emiliani sono approdati alla serie A (1990-91), infatti, i nerazzurri hanno subito al Tardini 10 sconfitte su 18 partite con 5 pareggi e tre sole vittorie, la prima delle quali arrivata solo nel 2002-03.
Favorevoli ai nerazzurri sono però le ultime due sfide, in particolare l'ultimissima, ovvero quella che ha segnato la conquista dello scudetto il 18 maggio del 2008 grazie alla indimenticabile doppietta di Ibrahimovic, entrato nel secondo tempo a salvare la stagione. In quell'occasione il Parma allenato da Manzo giocava con Pavarini, Coly, Paci, Fernando Couto, Castellini, Morrone, Parravicini (Moretti), Cigarini (C.Lucarelli), Reginaldo (Antonelli), Gasbarroni, Budan. L'Inter di Mancini (alla sua ultima partita sulla panchina nerazzurra) rispondeva con Julio Cesar, Maicon, Rivas, Materazzi, Maxwell, Zanetti, Balotelli (Pelè), Stankovic, Vieira, Cesar (Ibrahimovic) e Cruz.
L'ultimo successo del parma è del 25 marzo 2006 e venne firmato dal brasiliano Fabio Simplicio. Il Parma era allenato da Beretta e schierava Bucci, Ferronetti, P.Cannavaro, Fernando Couto, Bonera, Pisanu (Dessena), Grella, Fabio Simplicio, Bresciano, Corradi (Contioni) e Marchionni. L'Inter di Mancini era invece in campo con Toldo, Zanetti, Samuel, Materazzi, Wome (Martins)Stankovic, Veron, cambiasso, Cesar, Adriano (Cruz) e Recoba.
L'ultimo pareggio è della stagione 2004-05 e fu un 2-2 con gli emiliani in vantaggio con il solito Fabio Simplicio e Gilardino, ma raggiunti da Cordoba e Vieri su rigore. Il parma di Carmignani si affidava a Frey, P.Cannavaro, Bonera, Bovo, Bettarini, Marchionni (Vignaroli), Simplicio, Grella, Bresciano, Morfeo e Gilardino. L'Inter di Mancini era in campo con Carini, J.Zanetti, Cordoba, Materazzi, Coco (Mihajlovic), Veron, C.Zanetti (Adriano), Davids (Zé Maria), Stankovic, Vieri e Martins.
Tra i precedenti più significativi da notare una clamorosa vittoria emiliana per 4-1 nel '93-94 con una doppietta di Zola e le reti di Asprilal e Brolin contro il gol nerazzurro di Ruben Sosa su rigore. Il successo più rotorndo dell'Inter a Parma è invece proprio il 2-0 dell'ultima sfida.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.