Loggia dei Mercanti, una casa del libro a cielo aperto

Da ormai sei anni, nei mesi di agosto e settembre, CeLim, la più storica Ong milanese, allestisce nei dintorni del Duomo una grande libreria all'aperto, dove si tengono numerosi eventi culturali. Quest'anno le bancarelle stracolme di volumi sono state collocate presso la Loggia dei Mercanti, sotto le cui volte, a partire da oggi, si terrà un ciclo dal titolo «Un mondo di libri e di cultura», con presentazioni di libri e dibattiti con scrittori e giornalisti. I testi oggetto di discussione sono editi per la maggior parte da piccole e battagliere sigle milanesi, come Terre di mezzo o Altreconomia, e sono accomunati da un'idea ampliata del «sociale»: una visione insomma che non si limita al campo politico ed economico, ma si estende anche alle relazioni familiari, alla sfera sentimentale e alla quotidianità più spicciola. I mostri nel mio frigorifero, il libro di Stefania Cecchetti che verrà presentato stasera alle 18.30, è un'indagine sull'alimentazione di tutti i giorni condotta con spirito critico e ammirevole competenza. La Cecchetti ci insegna a leggere le etichette che accompagnano i cibi confezionati, a decriptare l'elenco degli ingredienti, a districarci nella selva di prodotti light che hanno invaso i banchi dei supermercati. La lettura del libro è a tratti allarmante (soprattutto là dove si parla di aromi e additivi o delle macroscopiche falle nei controlli antisofisticazione), ma necessaria per non essere ostaggio di aziende alimentari «creative» e disoneste. La rassegna prosegue domani con un dibattito su «Come cambia la letteratura per ragazzi» e la presentazione de Gli agenti segreti non piangono, giallo per bambini scritto da Paolo Roversi. Da lunedì 7 a giovedì 10, tutte le sere alle 18.30 sono in programma presentazioni di saggi dedicati, tra l'altro, alla nuova condizione femminile e alla diffusione della chirurgia estetica tra gli adolescenti (info su www.celim.org).