Dopo l'osservazione del rating sovrano italiano Cinque società pubbliche nel mirino di Moody's

Cinque società pubbliche italiane finiscono sotto la lente dell'agenzia di rating Moody's. Si tratta di Enel, Eni, Finmeccanica, Poste e Terna. La decisione sarebbe una diretta conseguenza della messa sotto osservazione del rating sovrano dell’Italia di venerdì scorso

Dopo l'osservazione del rating sovrano italiano 
Cinque società pubbliche nel mirino di Moody's

Moody’s ha messo sotto osservazione il rating di alcune delle principali società pubbliche italiane per un possibile downgrade. Cinque le società coinvolte: Enel, Eni, Finmeccanica, Poste e Terna. La decisione dell’agenzia di rating, spiega la nota, è legata alla messa sotto osservazione del rating sovrano dell’Italia comunicata venerdì scorso. In particolare, si legge in una nota, i rating posti sotto la lente sono quello a lungo termine A2 senior unsecured di Enel e le sue controllate garantite Enel Finance International N.V. and Enel Investment Holding B.V., e per Enel Finance Internationalper anche il rating a breve termine.

Il rating Aa3 a lungo termine senior unsecured di Eni e il rating A1 senior unsecured di Eni Lasmo (Usa). E ancora, il rating A3 a lungo termine senior unsecured di Finmeccanica e quello Aa2 a lungo termine di Poste e il bond da 750 milioni garantito dal governo. Sotto osservazione anche il rating a lungo termine A2 senior unsecured e e issuer ratings e il P-1 a breve termine di Terna. Il rating Prime-1 a breve termine e di Poste non è stato posto sotto osservazione.

 

Commenti