Lotta all'emarginazione e recupero dei tossicomani

Centri terapeutici, realtà agricole, unità di ascolto e accoglienza Il fondatore don Chino Pezzoli opera da 35 anni nella solidarietà

Massimiliano Finzi

Venticinquemila persone accolte nei suoi 18 centri terapeutici in 25 anni. Due grandi realtà agricole all'avanguardia, nel Milanese e in Sardegna, che trasformano le materie prime in pregevoli prodotti biologici. Quattro centri di ascolto a Milano, Sassari, Torino e Roma. Due importanti centri di accoglienza e crisi, unità residenziali di valutazione diagnostica, medica e psicologica, educativa e di accoglimento per le persone in grave crisi: Centro «Maria Madre di Cristo», a San Donato Milanese, e Centro «Maria Madre dei Poveri», a Sassari, Regione la Crucca. La Fondazione Promozione e Solidarietà Umana è stata costituita per dare risposte concrete alle continue domande di intervento nelle situazioni di emarginazione e disagio del nostro tessuto sociale.

Il suo fondatore, Don Chino Pezzoli, sacerdote della diocesi di Milano, opera da 35 anni nel campo della solidarietà. Un impegno, senza sosta, che negli anni - con competenza psicologica e pedagogica nella lettura dei gravi problemi sociali - lo hanno visto in prima linea nella lotta alla povertà e all'emarginazione nei diversi ambienti sociali: parrocchie di periferie, scuole, strada, fabbriche, comunità. Lo stile è sempre lo stesso: farsi carico della sofferenza altrui e trovare risposte adeguate. La Fondazione non ha fini di lucro e opera nel più alto interesse sociale e di pubblica utilità. In particolare, essa ha come compito quello di attivare case di cura, case alloggio, unità residenziali per il recupero di tossicodipendenti, di alcolisti, di malati psichici e offrire assistenza a malati di Aids e terminali nonché ad anziani, disabili e minori in difficoltà.

Dispone di una serie di strutture che consentono di intervenire in modo qualificato e personalizzato in relazione alle diverse situazioni di disagio. Al suo interno opera un gruppo di professionisti che sono punto di riferimento a persone detenute negli istituti di pena, con particolare riguardo ai tossicodipendenti. La Fondazione ha anche lo scopo di promuovere e favorire la ricerca scientifica e gli studi nelle materie sanitarie, psicologiche, giuridiche e socio economiche attinenti alle specifiche finalità della sua attività. «La nostra Comunità terapeutica è una realtà educativa aperta spiega Don Chino Pezzoli - nella quale gli ospiti, liberamente, vivono e decidono di qualificare la loro presenza. Gli ospiti della nostra struttura, chiedono solidarietà, affetti limpidi, senso delle azioni, obiettivi condivisi ed arricchenti e buon esempio. Sono un patrimonio delicato ed esigente. L'esempio è lo strumento principale della loro educazione».

Uno degli strumenti più efficienti della Fondazione è La Cooperativa alle Cascine, nata come azienda agricola 29 anni fa a San Giuliano Milanese e a Sassari, Regione la Crucca. Allevamenti, caseifici, pasticceria, salumifici, punti vendita e un ristorante (a Milano) con anche una piattaforma magazzino per la vendita diretta alle famiglie attraverso l'iniziativa «La spesa conveniente e solidale».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti